• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria: sabato presso l’Aula Magna Quistelli dell’Università Mediterranea il Premio Anassilaos Giovani

    Reggio Calabria: sabato presso l’Aula Magna Quistelli dell’Università Mediterranea il Premio Anassilaos Giovani

    Fanno a nostro proposito sì i vecchi come i gioveni; i dottissimi già, come quelli che al compimento della dottrina sono di buon passo incamminati, e senza dubbio che siano per staccarsi: abbiamo bisogno di capitani e anco di soldati nella nostra filosofica milizia…” Così Galileo Galilei, in una lettera a Francesco Cesi, promotore dell’Accademia dei Lincei, definiva il ruolo dei giovani nella costituenda Accademia dei Lincei. In questo spirito l’Associazione Anassilaos ha istituito nel 1996 il Premio Giovani che intende segnalare “giovani talenti” nel campo delle arti e della ricerca.

    Anche nell’edizione 2020-2021 del Premio Anassilaos, che si terrà sabato 13 novembre p.v. presso l’Aula Magna Quistelli dell’Università Mediterranea, non poteva dunque mancare la presenza di giovani studiosi e ricercatori sui quali ricadrà l’onore e l’onere di proseguire l’opera dei propri Maestri: dott.ssa   Francesca Maria Calamunci, Assegnista di Ricerca per l’analisi teorica ed empirica degli effetti dei comportamenti illeciti sul funzionamento del mercato presso l’Università di Catania, Dipartimento di Giurisprudenza; dott.ssa   Maria Grazia Olivieri, Assegnista di Ricerca presso il Dipartimento di Diritto, Economia, Management e Metodi Quantitativi (DEMM) dell’Università del Sannio; dott.ssa   Maria Emanuela Arena, Dottore di Ricerca in Filosofia conseguito presso la Pontifica Università Lateranense; dott.   Domenico Benoci, Dottore di Ricerca in Epigrafia Cristiana presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana; dott.ssa   Gerarda Fattoruso, Dottore di Ricerca in Metodi Matematici dell’Economia e delle Scienze Attuariali e Finanziarie presso l’Università del Sannio e di Portsmouth; dott.ssa  Simona Morabito, Dottore di Ricerca in Scienze Veterinarie, presso l’Università di Medicina Veterinaria di Messina; dott. Mauro Mormino, Dottore di Ricerca in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’ Università degli Studi di Messina: l’Ing. Cristina Caridi, Cloud Transformation & Architecture Manager presso ACCENTURE S.P.A.; avv. Giovanna Zampogna, Dottoranda di Ricerca in diritto pubblico dell’economia presso l’ Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria nonché collaboratrice con la Cattedra di Diritto Penale della medesima Università; dott.ssa   Domenica Stefania Merenda, Dottoranda di Ricerca in Diritto ed Economia

    presso il Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze Umane dell’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio di Calabria; dott. Giuseppe Francesco Papalia, Dottorando di Ricerca in Scienze Biomediche Integrate e specializzando in Ortopedia e Traumatologia presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma. Tra i neolaureati riconoscimento alla dott.ssa Margherita Bagnato, Laurea magistrale in Scienze Socio Antropologiche per l’Integrazione e la Sicurezza Sociale con Votazione 110/110 con lode presso l’Università degli Studi di Perugia; la  dott.ssa   Giulia Barone, Laurea magistrale in Scienze dell’antichità con votazione 110/110 con lode conseguita presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milan; dott.ssa Valeria Nucera, Laurea Magistrale in Psicologia e Neuroscienze cognitive conseguita con votazione 110/110 con lode presso l’Università degli Studi di Messina.