• Home / CITTA / Reggio Calabria / Rinnovo cariche sociali Aero Club dello Stretto A.S.D. – quadriennio 2021-2025

    Rinnovo cariche sociali Aero Club dello Stretto A.S.D. – quadriennio 2021-2025

    Presso l’elegante sala meeting del Torrione Hotel di Reggio Calabria, in data 24 luglio 2021 si è svolta l’Assemblea ordinaria elettiva dell’Aero Club dello Stretto A.S.D., per il rinnovo delle cariche sociali a valere per il quadriennio 2021 – 2025.

    Nuovo Presidente è stato eletto Rino Sculco, che succede a Michele Buonsanti.

    Rinnovate anche le altre cariche dello storico sodalizio reggino fondato nel lontano 1949.

    Eletti a Consiglieri: Giancarlo Fotia, Pasquale Furfari, Enrico Paratore, Demetrio Spinella e Demetrio Lavino. Quest’ultimo rivestirà anche la carica di vice presidente.

    Eletti a comporre il Collegio dei Revisori dei Conti: Giuseppe Genua, Benito Sembianza e Vincenzo Soldani. Sembianza ricoprirà l’incarico di Presidente del Collegio.

    Nella medesima circostanza i soci piloti hanno provveduto ad esprimere il loro rappresentante di specialità (volo a motore), individuato nella persona di Marcello Iaria.

    Sculco ha, quindi, ringraziato l’Assemblea per la fiducia accordatagli, ritenendosi onorato per l’incarico ricevuto, ma anche onerato per le responsabilità che la posizione comporta soprattutto in questo momento, certamente non facile per l’intero mondo dell’aviazione e specificamente per il nostro Aeroporto e per il ruolo che lo stesso dovrebbe, ed auspichiamo che nel breve/medio termine potrà svolgere all’interno del sistema aeroportuale calabrese. La “squadra”, ha proseguito Sculco, che l’Assemblea ha espresso è sicuramente di qualità e motivata a far bene, con essa

    ci impegneremo a portare avanti le tante iniziative che abbiamo in mente di realizzare per promuovere la cultura aeronautica e coinvolgere i tanti appassionati del volo che certamente esistono sul nostro territorio.

    In coda alle elezioni si è svolto il primo incontro del neonato Consiglio direttivo che, oltre ad adempiere alle necessarie ed urgenti incombenze previste dallo Statuto, ha curato di predisporre un primo programma e le relative priorità. Tante le iniziative che prevedono un ampliamento delle attività dell’associazione che, fra l’altro, con l’indispensabile contributo delle Autorità politiche (nazionali, regionali e locali) e del Gestore aeroportuale (SACAL) puntano ad un significativo rilancio dello scalo della città metropolitana.