• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria – Presentato il Balenando in Burrasca Reading Festival, al Castello un festival della cultura e della socialità

    Reggio Calabria – Presentato il Balenando in Burrasca Reading Festival, al Castello un festival della cultura e della socialità

    In un Salone dei Lampadari di Palazzo comunale San Giorgio ricco di artisti e curiosi, è stata presentata la seconda edizione del Balenando in Burrasca Reading Festival che si terrà dal 24 al 31 agosto 2021. “Dopo ben due rinvii a causa della pandemia, il Castello Aragonese di Reggio Calabria è lieto di accogliere un festival che valorizza il bene culturale” – ha affermato Daniela Neri, funzionario del settore tutela e valorizzazione dei beni culturali del Comune di Reggio Calabria.

    “L’iter per l’approvazione degli eventi non è per nulla semplice: il piano di Safety e Security, l’approvazione preventiva dei materiali d’allestimento da parte della commissione tecnica, sono processi complessi che solo le associazioni virtuose affrontano con successo. Adexo, con la sua proposta, è una di quelle; una realtà con cui collaboriamo da anni per offrire, in sintonia, eventi di alta qualità”.
    Così torna il festival che mette al centro della sua programmazione il reading, forma d’arte antica ma reinterpretata in chiave moderna. “L’amministrazione è davvero felice di stare al fianco e di lavorare con due professionisti della cultura come Katia Colica e Antonio Aprile” – ha aggiunto Irene Calabrò, assessore Finanze e Tributi e Attività produttive – che ormai da molti anni lavorano nel territorio comunale con grande serietà e passione, proponendo eventi con risultati di eccezionale valore. Il nostro compito è assicurare il sostegno necessario perché sappiamo che una realtà come l’associazione Adexo va valorizzata e promossa”. D’accordo anche Demetrio Delfino, assessore Welfare: “Balenando in burrasca Festival è il segnale che la cultura ad alti livelli sta ripartendo: in un momento di fragilità in cui la vita culturale e sociale assume un ruolo fondamentale, gli organizzatori si sono assunti l’onere di proporre un cartellone di ampio respiro nel rispetto delle misure sanitarie”. Tanti gli artisti di interesse nazionale e internazionale: “Tra questi – sottolinea Katia Colica, direttrice artistica – la cantante e scrittrice Grazia di Michele, il regista e drammaturgo Matteo Tarasco, membro del Lincoln Center Theater, che lavora nei grandi teatri di Londra, Atene, Tokyo e Roma; il poeta Michele Caccamo con il suo lavoro su undici scritti inediti di Alda Merini donatigli dalla grande poetessa e che saranno in mostra, velati di nero, al festival; il grande scrittore Aldo Nove che ci racconterà un inedito Franco Battiato nel suo ultimo lavoro letterario”. Ma, vista la mission dell’associazione, spazio anche per i talenti del territorio come SpazioTeatro con Anna Calarco, Renata Falcone e la partecipazione del musicista Yosonu. “Senza dimenticare i percorsi di formazione già avviati nel corso dell’anno che vedono tra i protagonisti dei nostri laboratori – rileva Antonio Aprile, direttore organizzativo – anche i ragazzi di Arghillà che, tramite la collaborazione con il progetto Nazionale di inclusione Rom Sinti e Caminanti, hanno portato avanti un percorso poetico che li ha visti unici protagonisti”. “La nostra Associazione e il festival – ha rilevato Aprile, ringraziando gli assessori presenti per il sostegno e per le belle parole spese per la loro attività – crede nella cultura come mezzo di progresso civile e inclusione sociale per questo lavora in sinergia con Enti e Associazioni creando collaborazioni tra realtà e artisti nazionali, locali, culturali e sociali”. Un aspetto evidenziato anche dall’Assessora Calabrò che ha definito il festival una rassegna della condivisione e della contaminazione. Appuntamento al Castello Aragonese, quindi, per una kermesse davvero originale. Il programma completo è visibile sul sito www.balenandoinburrasca.it