• Home / CITTA / Reggio Calabria / Siglata convenzione tra unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani e Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria

    Siglata convenzione tra unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani e Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria

    Nell’ambito di un più ampio Protocollo d’Intesa stipulato nel dicembre 2020 tra i Comuni delle Valli d’Agrò, del Dinarini, del Savoca, del Nisi e l’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, è stata stipulata, quest’oggi, una prima Convenzione attuativa finalizzata alla definizione di indicazioni per la pianificazione strategica di sistema delle Valli Joniche dei Peloritani. Ai lavori d’avvio svolti in occasione della sottoscrizione della Convenzione hanno partecipato il Presidente dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani e Sindaco del Comune di Antillo Davide Paratore, i Sindaci del Comune di Casalvecchio Siculo Marco Saetti, del Comune di Pagliara Sebastiano Gugliotta, del Comune di Roccafiorita Concetto Orlando e il Magnifico Rettore dell’Ateneo Santo Marcello Zimbone.
    La collaborazione persegue l’obiettivo di mettere a sistema studi, dati e informazioni e la loro traduzione in indicazioni di sintesi prodromiche alla elaborazione di Piani e Programmi Strategici per la valorizzazione dei Borghi e dell’intera area, anche ai fini della creazione di un‘offerta turistica locale integrata, montana, rurale e marittima, in grado di coniugare ambiente, cultura, natura e innovazione, quali componenti della filiera di un territorio che esprime un potenziale ancora non del tutto valorizzato, soprattutto nelle aree interne. Il Presidente dell’Unione dei Comuni e il Rettore dell’Università Mediterranea, a margine dell’incontro tenutosi a Reggio Calabria presso l’Ateneo, hanno condiviso l’opportunità di dare diffusione alle prospettive di collaborazione anche al fine di promuovere una visione armonica dell’intera Area. Le indicazioni attese sono finalizzate a valorizzare con un approccio di sistema i diversi strumenti locali, nazionali e comunitari alla luce delle significative risorse dell’area, orientandoli allo sviluppo e al progresso socio-economico e culturale dell’insieme dei Borghi, nonché al sostegno all’occupazione giovanile. È emersa l’esigenza, a conclusione dei lavori, di conferire una chiave identitaria all’intera Area in cui ricadono le Valli Joniche dei Peloritani, anche nella prospettiva di individuare una denominazione che la renda univocamente riconoscibile.