• Home / Primo piano / Rifiutano di farsi vaccinare: sospesi 15 operatori sanitari in Calabria

    Rifiutano di farsi vaccinare: sospesi 15 operatori sanitari in Calabria

    L’azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria ha sospeso 15 operatori sanitari che hanno rifiutato il vaccino anti-Covid. Lo conferma il commissario dell’Asp Gianluigi Scaffidi che, prima di prendere il provvedimento, aveva diffidato i sanitari chiedendo loro di sottoporsi alla somministrazione. Le persone coinvolte restano quindi sospese dal servizio e dalla retribuzione fino a quando non accetteranno di farsi vaccinare.

    E’ di pochi giorni fa la decisione della Federazione nazionale degli Ordini dei medici di provvedere alla sospensione dei medici non vaccinati, come a spiegato il presidente Filippo Anelli. Per la categoria dei lavoratori della sanità infatti c’è l’obbligo della vaccinazione contro il coronavirus, obbligo legato al rischio di contagio a cui medici e infermieri no vax sottopongono i pazienti che hanno in cura.