• Home / In evidenza / Sanità, Cannizzaro: “È ora di cambiare rotta!” Chiesto riconoscimento IRCCS per il GOM

    Sanità, Cannizzaro: “È ora di cambiare rotta!” Chiesto riconoscimento IRCCS per il GOM

    Riconoscere I.R.C.C.S. l’Azienda Ospedaliera di Reggio Calabria è quanto chiediamo con un’interpellanza parlamentare inoltrata ai Ministri di Economia e Finanze e Salute, affinché il GOM rientri tra le realtà ospedaliere di eccellenza dell’Italia CentroMeridionale. Significherebbe cambiarne i connotati da cima a fondo, aumentando a dismisura le potenzialità, la qualità e la ricettività. Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, infatti, rappresentano un supporto fondamentale per la Sanità pubblica di territori vasti come quello della provincia di Reggio Calabria, dal punto di vista non solo organizzativo, ma anche diagnostico, terapeutico e riabilitativo.

    Alla base di questa Nostra richiesta c’è una certezza: Calabria non è sinonimo di malasanità a prescindere, non dovunque; né tanto meno, viceversa, ci si può arrendere davanti all’arretratezza di un settore cardine proprio laddove c’è maggiore necessità degli interventi dello Stato. Il GOM di Reggio Calabria non può che rientrare tra gli esempi virtuosi, se vengono considerati i clamorosi tagli subiti negli anni, il blocco del turnover dei lavoratori da tempo ormai immemore, e nondimeno l’accentramento dei problemi in un’unica struttura, quella della Città appunto, costretta a sopportare il fabbisogno sanitario di tutta la popolazione provinciale e non solo. A tal proposito, è doveroso un plauso al Commissario Straordinario Iole Fantozzi ed a tutti i medici, paramedici ed operatori sanitari che stanno brillantemente tamponando le emergenze nei vari settori.

    Attualmente nella Regione Calabria non è presente alcun IRCCS. E in tal senso non è trascurabile che l’Azienda reggina eserciti un importante ruolo in numerose aree specialistiche; è centro HUB per la Provincia di Reggio Calabria e Centro di Riferimento Regionale per numerose funzioni regionali, quali la Banca del Cordone, il Centro Regionale Trapianti, il Centro Regionale Tipizzazione Tessutale, il Centro Regionale per le Epilessie, l’Unità operativa di Genetica Medica e il Centro Regionale Trapianti Midollo Osseo.

    Nei mesi scorsi abbiamo interessato la Regione Calabria per la parte di sua competenza ed è stato già predisposto tutto l’iter burocratico da parte della struttura commissariale a supporto della richiesta di trasformazione in IRCCS, percorso da Noi

    supportato sin dall’inizio, in sordina. Adesso a gran voce invece chiediamo, tramite questa interpellanza ai Ministri competenti, che il progetto goda anche del supporto e della centralità del Parlamento.

    Roberto Speranza è stato direttamente e personalmente messo al corrente di tutta la vicenda, ha manifestato grande partecipazione rispetto a questa possibilità e si sta già attivando per fare ciò che rientra nelle sue competenze in merito.

    I Ministeri hanno già espresso parere favorevole alla Proposta, manca dunque soltanto l’ok definitivo, quello che appunto Noi stiamo sollecitando. Chiediamo pertanto la massima tempestività, tenuto conto del delicato momento storico che viviamo. L’eventuale riconoscimento del GOM quale IRCCS, oltre ad aumentare le conoscenze scientifiche per tutta la Regione, consentirebbe di migliorare la qualità dell’assistenza erogata con contestuale effetto di accrescere la fiducia dei pazienti nei servizi offerti, alla base di qualsiasi politica di riduzione della mobilità passiva.