• Home / CITTA / Reggio Calabria / Approvato schema di convenzione per i servizi mensa e trasporti per i bambini delle scuole paritarie per l’infanzia. Scopelliti: «Dopo i 2,6 milioni per lo 0-6, continua l’impegno di Reggio per i bambini e le loro famiglie»

    Approvato schema di convenzione per i servizi mensa e trasporti per i bambini delle scuole paritarie per l’infanzia. Scopelliti: «Dopo i 2,6 milioni per lo 0-6, continua l’impegno di Reggio per i bambini e le loro famiglie»

    La Giunta comunale di Reggio Calabria ha approvato lo schema di convenzione con le Scuole dell’infanzia paritarie per l’erogazione del servizio di mensa durante l’anno scolastico 2020-2021. A darne notizia l’Assessore alla scuola del Comune di Reggio Calabria, Rosanna Scopelliti.
    La convenzione prevede per quest’anno la sostanziale conferma delle condizioni già approvate per le ultime annualità. La sua approvazione consentirà di riavviare i servizi mensa e trasporto in tutte le scuole dell’infanzia presenti sul territorio cittadino. La mensa infatti era stata sospesa per la pandemia e, una volta espletati in pochi giorni i necessari passaggi tecnici, potrà tornare ad essere garantita per tutti i bambini di Reggio Calabria, qualora le famiglie ne facessero domanda.
    «Il servizio mensa, come quello di trasporto, è essenziale per consentire a tutti i bambini di frequentare pienamente e in sicurezza le nostre scuole dell’infanzia, ringrazio quindi gli uffici per aver consentito in un tempo relativamente breve di predisporre un atto così importante», ha commentato l’Assessore Scopelliti.
    Il provvedimento segue di pochi giorni l’approvazione da parte della Giunta comunale del piano di riparto dei fondi del sistema integrato di educazione e istruzione da 0 a 6 anni, che prevede l’erogazione di 2,6 milioni di euro. «Sono fondi del 2018, stanziati dalla Legge Buona scuola, e che solo oggi la Regione ha ripartito tra tutti i comuni», ha ricordato l’Assessore. «Non è un finanziamento una tantum, ma che si rinnoverà ogni anno». «E ci consentirà, insieme alle risorse europee e quelle ulteriori che vogliamo reperire nel prossimo bilancio comunale, di pianificare interventi volti ad ampliare l’offerta di posti (in particolare per i nidi), a migliorare le strutture, ad abbassare le rette per le famiglie e a formare il personale in modo sempre più adeguato».
    «L’attenzione all’infanzia e alle strutture scolastiche è uno degli impegni che fin dal suo primo mandato la nostra Amministrazione ha preso con la città – ha commentato l’Assessore Scopelliti – queste due delibere e i cospicui finanziamenti che prevedono sono un ulteriore passo per realizzare una sempre più efficace organizzazione dei servizi educativi dedicati all’infanzia». «Il nostro obiettivo è quello di dare alle famiglie un supporto concreto da parte di una amministrazione attenta ai bisogni dei bambini e impegnata a realizzare un sistema capace di fornire servizi sempre più efficienti, in grado di supportare i soggetti più esposti, inclusi quelli che vivono in situazioni di estrema fragilità», ha concluso.