• Home / In evidenza / Reggio Calabria: sale giochi aperte e calcetto nonostante il Dpcm: interviene la Polizia

    Reggio Calabria: sale giochi aperte e calcetto nonostante il Dpcm: interviene la Polizia

    Rimane alta l’attenzione degli Agenti della Polizia di Stato, impegnati nei servizi di controllo del territorio, per le attività di controllo volte a garantire il rispetto delle norme emanate per contenere la diffusione del contagio da virus Covid 19.
    Gli operatori dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura vigilano, con il loro operato, sul rispetto delle disposizioni contenute nei decreti nazionali e nelle ordinanze regionali, a garanzia della tutela del bene comune della salute pubblica.
    I poliziotti, nell’ambito dei servizi predisposti per la verifica del rispetto delle prescrizioni in materia di distanziamento sociale e di chiusura degli esercizi commerciali, hanno sanzionato 3 attività, disponendone la chiusura.
    In particolare, due sale giochi ed un’attività di campi da calcetto erano aperte nonostante il divieto, e gli utenti presenti all’interno usufruivano dei relativi servizi.
    Gli avventori sorpresi nell’inosservanza delle misure di distanziamento sociale e delle norme sull’utilizzo dei dispositivi individuali sono stati sanzionati, ed uno di loro, risultato gravato dalla misura di sicurezza della libertà vigilata, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.
    I controlli disposti dal Questore di Reggio Calabria Bruno Megale per la verifica del rispetto delle norme in materia di prevenzione della diffusione del contagio pandemico, lungi dall’essere uno strumento di limitazione della libertà dei cittadini, rispondono al primario obiettivo di garantire la tutela della salute pubblica, soprattutto in vista della prossime festività natalizie. L’emergenza sanitaria è ancora in atto, ed è assolutamente necessario che tutti, cittadini ed esercenti le attività commerciali, adottino un atteggiamento di profonda responsabilità nei comportamenti sociali.