• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria, ordinanza del sindaco Falcomatà: vietato il commercio ambulante di petardi
    Fuochi d'artificio sequestro

    Reggio Calabria, ordinanza del sindaco Falcomatà: vietato il commercio ambulante di petardi

    Con propria ordinanza, il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha disposto il divieto del commercio ambulante di petardi e il loro utilizzo in determinate zone della città.

    Il provvedimento raccomanda “di acquistare artifici pirotecnici esclusivamente presso gli esercizi commerciali autorizzati a tale tipologia di vendita e mai da venditori ambulanti” e “provvisti della marcatura CE”. Il sindaco ordina “il divieto di vendita in forma ambulante di ogni tipo di fuochi d’artificio”. In particolare, “è vietata la vendita di quelli che abbiano effetto scoppiante, crepitante o fischiante, tipo raudo o petardo ed esclusi i prodotti del tipo fontane, bengala, bottigliette a strappo lancia coriandoli, fontane per torte, bacchette scintillanti e simili, trottole, girandole e pallone luminose”.

    Viene vietato, inoltre, l’utilizzo dei petardi nel raggio di 50 metri dai seguenti luoghi pubblici:
    • aree a verde e parchi pubblici;
    • Chiese in occasione delle Sante Messe di Natale e Capodanno;
    • Corso Vittorio Emanuele III;
    • Lungomare Falcomatà;
    • Corso Garibaldi;
    • Piazza Duomo;
    • Piazza Italia;
    • Piazza Castello;
    • Piazza De Nava;
    • Piazza Camagna;
    • Piazza San Giorgio;
    • Piazza Genoese;
    • Piazza Garibaldi;
    • Piazza Indipendenza.

    Si dispone quindi “l’intensificazione da parte degli agenti della Polizia Municipale dei controlli ai fini dell’applicazione delle sanzioni amministrative previste dall’art. 7 bis del D.Lgs. 267/2000 e delle altre sanzioni previste dalla normativa vigente in caso di violazione dei divieti disposti con la presente ordinanza”.

    L’ordinanza è valida dalle ore 12.00 del 21 dicembre 2020 e sino alle ore 7.00 del 7 gennaio 2021.