• Home / Primo piano / Nuovo decreto per Natale, Conte annuncia restrizioni e deroghe: cosa cambia

    Nuovo decreto per Natale, Conte annuncia restrizioni e deroghe: cosa cambia

    “La situazione è difficile e rimane difficile in tutta Europa”. Ha esordito così Giuseppe Conte, prima di annunciare le misure che porteranno nuove restrizioni in tutta Italia per le festività natalizie, in base alla forte preoccupazione espressa dai tecnici sulle immagini di assembramenti visti in alcune città.

    “Dobbiamo intervenire – ha aggiunto – e non è una decisione facile”.

    Le norme del nuovo Decreto Legge (non sarà Dpcm):24-25-26-27 dicembre-  31 – 1-2-3 5-6 gennaio 2021 tutto il Paese sarà zona rossa.

    • Si esce di casa solo per ragioni di lavoro, necessità e salute. Sarà possibile ricevere fino a due persone non conviventi dalle 5 alle 22, con possibilità di portare figli under 14, oltre a figli con disabilità o conviventi non autosufficienti.
    • È consentita l’attività motoria nei pressi della propria abitazione e l’attività sportiva in forma individuale
    • Chiusura dei centri estetici, dei centri commerciali, delle attività di ristorazione (Restano asporto e consegna a domicilio)
    • Restano aperti supermercati, negozi di prima necessità, edicole, tabaccherie, lavanderie, parrucchieri, barbieri.

     

    L’intero territorio nazionale sarà arancione nei giorni feriale  28-29-30 dicembre 4 gennaio.

    In questi giorni ci si potrà spostare esclusivamente nel proprio comune senza dover giustificare il comune. “Qui – ha precisato Conte – per venire incontro ai comuni più piccoli sarà possibile spostarsi entro i 30 chilometri  per chi vive in con comuni con meno di 5000 abitanti e non si potrà andare nei capoluoghi di provincia”.

    Aperti i negozi, stop alla ristorazione.