• Home / Primo piano / Sanità Calabria, Longo è pronto: ‘Ci sono grossi problemi, ma per valutazioni voglio andare sul campo’

    Sanità Calabria, Longo è pronto: ‘Ci sono grossi problemi, ma per valutazioni voglio andare sul campo’

    Guido Longo è l’uomo designato a restaurare la sanità calabrese. Un compito difficile, al punto che trovare un successore del dimissionario Cotticelli è stato un vero e proprio travaglio.
    67 anni, ex questore e prefetto, è pronto. Ai microfoni di Repubblica ha spiegato le sue sensazioni.

    “Voglio – ha detto – vedere con i miei occhi come stanno le cose prima di fare qualsiasi tipo di valutazione”. All’inizio della prossima settimana sarà a Catanzaro.

    “”Voglio – ha detto – fare qualcosa di concreto per i calabresi e la Calabria. Si tratta di un territorio che ha rivestito un ruolo importante nella mia esperienza professionale”.

    Funzionario della Squadra Mobile durante la seconda guerra di ndrangheta, questore a Reggio Calabria e prefetto a Vibo Valentia. “Conosco – ha spiegato – il territorio nella sua complessità, ho avuto modo di leggere le dinamiche e lavorarci anche in modalità. A Reggio Calabria sono stato questore nel periodo buio dello scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose. Questo nuovo incarico non mi trova impreparato”.

    “Ci sono – ha spiegato – grossi problemi, ma sono abituato ad andare sul campo, vedere le cose con i miei occhi prima di fare una valutazione. Da lunedì sarò in grado di essere più preciso”.