• Home / CITTA / Reggio Calabria / Gioia Tauro, il sindaco: “A gran voce chiediamo l’immediato aumento dei posti letto in terapia intensiva”

    Gioia Tauro, il sindaco: “A gran voce chiediamo l’immediato aumento dei posti letto in terapia intensiva”

    Stiamo attraversando uno dei momenti più bui per la nostra Città,
    all’emergenza epidemiologica si aggiunge anche lo spettro di una
    crisi economica che potrebbe produrre danni irreversibili alle nostre
    già fragili economie locali.
    Questa mattina l’Amministrazione Comunale, ha incontrato una
    delegazione di cittadini, pacifica e dignitosa, che da giorni protesta
    per un diritto alla salute negato.
    Il confronto, franco e rispettoso dei ruoli, ha affrontato l’attuale
    situazione in cui versa la nostra sanità e il comprensibile scoramento
    dei tanti gioiesi – in particolar modo commercianti – che pagano il
    prezzo più alto.
    Tutti i cittadini gioiesi pretendono la fine di un sistema
    commissariale che non ha prodotto i risultati sperati, anzi ha
    depredato ed impoverito i nostri già precari presidi ospedalieri.
    A gran voce si chiede l’immediato aumento dei posti letto in
    terapia intensiva con un rilancio di tutte le strutture ospedaliere,
    così come previsto dal piano covid regionale, che garantisca il
    diritto alla salute per tutti ed essere così in grado di gestire
    l’attuale seconda ondata di contagi.
    Questo risultato, permetterebbe la riclassificazione (zona rossa)
    decretata dal Governo il 6 novembre, consentendo di dare una boccata
    d’ossigeno alle tante attività economiche oggi penalizzate,
    nonostante gli adeguamenti anti-covid imposti dai precedenti DPCM.
    Tutti i Sindaci della Calabria, insieme, chiedono al Governo scelte
    condivise, rapide ed efficaci per fronteggiare l’emergenza e superare
    l’era commissariale.
    Già in queste ore i Sindaci stanno lavorando per mettere in campo
    tutte le iniziative utili al raggiungimento dell’obiettivo, valutando
    anche la possibilità di recarci a Roma per manifestare il proprio
    dissenso.
    Questo è il momento dell’unità, io e la mia Amministrazione siamo
    al fianco di tutti i cittadini gioiesi che lottano per il diritto alla
    salute. Proporremo ai Sindaci e a tutte le associazioni di categoria –
    sindacali e datoriali – l’opportunità di promuovere una giornata di
    manifestazione statica e unitaria, nel rispetto delle normative
    covid-19, per dare maggiore forza e sostegno alla lotta per il rilancio
    della sanità calabrese.
    A tutti i cittadini diciamo: Ce la faremo perché non ci siamo mai
    arresi. Uniti si vince!
    Il Sindaco
    Aldo Alessio