• Home / CITTA / Reggio Calabria / Fondazione ‘Corrado Alvaro’: “Dalla Regione passerelle e promesse disattese”

    Fondazione ‘Corrado Alvaro’: “Dalla Regione passerelle e promesse disattese”

    Venerdì scorso in videoconferenza si è riunito il Consiglio di amministrazione della Fondazione culturale ‘Corrado Alvaro’ di San Luca, composto dal Presidente Aldo Morace, dal vicesindaco di Reggio Calabria Antonio Perna, da Alessia Bausone, Franco Arcidiaco, Giuseppe e Antonio Strangio, Raffaele Petrelli e dal segretario Sebastiano Romeo.

    Nel dibattito è emersa una unanime presa di posizione rispetto agli impegni e alle promesse disattese dalla Regione Calabria. Si è ricordato come il 27 giugno l’allora vicepresidente di Nino Spirlì abbia presenziato alla riunione del c.d.a. e questo venne interpretato da tutti quale segnale di attenzione e di valorizzazione della memoria di Corrado Alfaro e del lavoro della Fondazione, oltre che del premio che ogni anno si organizza, o si dovrebbe organizzare.

    Inoltre, a maggio tutta quanta la Giunta regionale venne a San Luca, perchè considerata un simbolo. Invece, secondo gli esponenti della Fondazione, “siamo alle solite passerelle!”.

    “La Fondazione Corrado Alvaro” – sottolineano i componenti del C.d.a. “è stata istituita con la legge Regionale 20 del 1995 e vanta tra i propri soci fondatori proprio la Regione Calabria. Lo stesso ente che ha ritenuto “non finanziabile” il premio, di rilevanza sovraregionale, alla memoria dell’illustre e rimpianto Corrado Alvaro, simbolo della Calabria bella e non solo”. “Il decreto del dipartimento istruzione e attività culturali numero 7925 del 29 luglio scorso ha escluso la Fondazione da ogni finanziamento in merito al premio” – concludono “per noi solo tante parole, telecamere e pochi fatti. Inoltre, ricordiamo che il contributo dei soci pubblici della Fondazione, che sta mancando, serve per tutta l’attività culturale e divulgativa della Fondazione stessa, è questa la sua missione!”.

    Per il Presidente della Fondazione, il professor Aldo Morace: ”L’attuale Presidente f.f. in occasione della sua presenza alla riunione del C.d.a. ricordò di essere uomo di cultura e, come tale, di essere conscio di ciò che Alvaro era stato ed è nella Calabria e nel mondo…E poi?”, “Giova ulteriormente portare a mente che il Presidente Spirlì 7 anni fa sul suo blog su IlGiornale aveva dedicato a San Luca un post dal titolo “Aspromonte. A San Luca, l’Arte è speranza di riscatto” in cui raccontava di una sua visita in Paese e a scuola, fiore all’occhiello del futuro dei giovani, invece siamo alle solite balle spaziali” ha aggiunto Alessia Bausone, componente del C.d.a. nominata dal Sindaco Bruno Bartolo. Il primo cittadino si è detto fermamente intenzionato di voler consegnare direttamente al Presidente Spirlì le chiavi della Fondazione Fondazione che ospitò moltissimi grandi della politica italiana qualora il suo principale ente fondatore, la Regione, continuerà a mostrarsi sorda nei confronti della memoria di Alvaro e del lavoro della Fondazione.