• Home / In evidenza / Emergenza Coronavirus, Prefettura di Reggio Calabria: Nucleo di monitoraggio si occuperà anche di contact tracing

    Emergenza Coronavirus, Prefettura di Reggio Calabria: Nucleo di monitoraggio si occuperà anche di contact tracing

    Il Prefetto Massimo Mariani, alla luce dell’analisi dei dati concernenti l’andamento dei contagi nel territorio provinciale e degli esiti di recenti riunioni con i rappresentanti dell’Azienda Sanitaria Provinciale e del Grande Ospedale Metropolitano B.M.M., ha assunto alcune iniziative volte ad assicurare maggiore efficacia all’attività di contenimento econtrasto della diffusione del virus Covid-19.

     

    Particolare attenzione è stata riservata al settore scolastico, disponendo l’integrazione del Comitato Territoriale per il monitoraggio dell’attuazione delle misure di contenimento del Covid-19 e dell’andamento del fenomeno emergenziale ed epidemiologico, costituito lo scorso 13 maggio, con i rappresentanti dell’Ufficio Scolastico Regionale – Ambito di Reggio Calabria.

     

    Per quanto riguarda l’attività di contact tracing, diventata particolarmente complessa e onerosa a causa del sensibile incremento dei contagi, è stato deciso di fornire un fattivo supporto all’A.S.P., nell’ottica di assicurare l’esecuzione delle misure adottate per contrastare il fenomeno epidemiologico e di monitorarne l’attuazione.

     

    A tal fine, il Nucleo di monitoraggio che ha positivamente operato nella prima fase dell’emergenza, elaborando un apposito database con la mappatura dei contatti, nonché una piattaforma di mappe interattive finalizzate alla geolocalizzazione di ogni singolo censito per positività, isolamento ovvero ricovero ospedaliero, ha ripreso l’attività quotidiana in presenza, riunendosi in Prefettura ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00.

     

    Accanto alle attività già svolte, il Nucleo si occuperà ora anche di contact tracing, da effettuare in stretto coordinamento con i rappresentati dell’A.S.P., al fine di favorire, sotto il profilo operativo, il controllo e la verifica del rispetto delle misure anti COVID, nonché il focus sull’andamento del fenomeno epidemiologico.

     

    La tempestiva implementazione del citato database con la mappatura dei contatti fornirà inoltre alle diverse articolazioni istituzionali, quali Forze di Polizia e Vigili del Fuoco, un quadro informativo completo e costantemente aggiornato, anche al fine di agevolare l’attività del controllo del territorio.