• Home / CALABRIA / Contrasto alla dispersione scolastica ad Arghillà – Nasce anche lo sportello minori

    Contrasto alla dispersione scolastica ad Arghillà – Nasce anche lo sportello minori

    Presentato   al Coordinamento di Quartiere di Arghillà  il Progetto nazionale inclusione, promosso in sede locale dal Comune di Reggio Calabria,  con  le attività per l’anno 2020 – 2021  poste in essere nel quartiere  in favore dei bambini, ragazzi e famiglie dalla Cooperativa  Azione Sociale , in collaborazione con la Scuola Radici Alighieri di Catona, per limitare il fenomeno della dispersione scolastica.

    Durante l’incontro pubblico, tenutosi alla Piazzetta giovedì 8, al quale hanno partecipato tra gli altri  anche  il presidente del Coordinamento Giovanni Votano,  la responsabile dello sportello sociale Rosetta Melidoni, la responsabile del Centro diurno e del Tralcio Mariella Quattrone, anche in rappresentanza della Parrocchia, Fabrizio Vadalà, Giuseppe Naim e Laura Bevilacqua  del Coordinamento, Davide Grilletto di Ecolandia, sono state illustrate dalle educatrici Laura Calabrese, Cristina Delfino e Caterina Branca,  le attività portate avanti dalla Cooperativa Azione Sociale e sviluppate in due azioni, una all’interno delle classi scolastiche, e l’altra a diretto contatto con le famiglie nei contesti abitativi, e in sinergia con le altre associazioni che operano su Arghillà e con lo stesso Coordinamento.  Le classi coinvolte a regime , tra primaria e medie, dovrebbero essere circa 15, per un totale di circa 80 ragazzi e circa 50 famiglie.

    A margine  della riunione è emersa la necessità di dedicare più attenzione alle esigenze dei minori, e su proposta di Mariella Quattrone si è istituito  uno “Sportello Minori”nell’ambito dello Sportello Sociale del Coordinamento di Quartiere, già operativo da tempo, nelle sue due postazioni di Arghillà Nord e Arghillà Sud.

    L’obiettivo è quello di  accendere un “faro” sui più deboli e indifesi, monitorando le esigenze dei minori e delle loro famiglie, unendo le forze di tutti i soggetti che possano e vogliano dare una mano per migliorare le condizioni del minore nel quartiere. L’onere di coordinare il neonato Sportello dei Minori è stato assunto da Mariella Quattrone, la quale ha già annunciato di voler procedere a completare intanto  un censimento mettendo insieme tutti i dati disponibili, per poi studiare i primi interventi  concreti.

    Il Garante per l’infanzia e i minori della Città Metropolitana ha già comunicato la sua adesione al neonato Sportello, assicurando il pieno appoggio all’iniziativa.

    Davide Grilletto, rappresentante di Ecolandia alla riunione,  ha anche concretamente offerto il contributo   del Parco, preannunciando che da novembre partiranno una seria di attività gratuite  per i minori dai 6 ai 13 anni, con visite, laboratori  e giochi, tramite la scuola e tutti i canali sociali.

    Il Coordinamento di Quartiere esprime soddisfazione per  le due iniziative odierne, che vanno nella direzione di migliorare la qualità della vita con la partecipazione attiva dei cittadini e delle associazioni, ( e spera  in un maggiore coinvolgimento dei giovani di Arghillà nelle  attività sociali, sportive e ludiche) ribadisce però  alla neo eletta amministrazione comunale  le attuali priorità sul ripristino dei servizi essenziali , in primis l’ambiente e l igiene pubblica, con le montagne di spazzatura e rifiuti che ancora oggi ammorbano il quartiere e  il ripristino del pozzo 2 di S.Cono, del quale si attende da agosto la riparazione,  la cui inoperosità limita la portata d’acqua alle famiglie .

    Il Coordinamento di Quartiere di Arghillà