• Home / CALABRIA / Striscioni contro Falcomatà: “Firmati con caratteri fascisti, non è questa la campagna elettorale che si merita la città”

    Striscioni contro Falcomatà: “Firmati con caratteri fascisti, non è questa la campagna elettorale che si merita la città”

    “Durante la campagna elettorale del 1997, alcuni gruppi politici dell’epoca fecero un volantino “100 motivi per non votare Falcomatà”.

    Mi restò impresso il sorriso di mio padre di fronte a quel volantino mentre a me facevano rabbia tutte le falsità che vi erano scritte.

    A distanza di ventitré anni alcuni metodi non sono cambiati”. Così il sindaco uscente di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, sul suo profilo Facebook. ”

    Nei giorni scorsi – spiega il primo cittadino – sono comparsi alcuni striscioni, firmati con caratteri fascisti da un gruppo politico di estrema destra, fuori da alcuni cantieri di opere pubbliche.

    Non è questa la campagna elettorale che si aspetta la città, non è questa la campagna elettorale che si merita la città. I reggini vogliono sapere quali sono le idee per migliorare il nostro territorio e garantire un futuro certo ai nostri figli.

    Fare campagna elettorale contro qualcuno e non per qualcosa offende l’intelligenza dei reggini e mortifica la democrazia.

    Noi non cadremo in questa trappola, anzi.

    In effetti rispetto a ventitré anni fa forse qualcosa è cambiato: anche io sorrido di fronte a questi attacchi.

    Siccome mi piace entrare sempre nel merito delle cose – scrive ancora Falcomatà – vi dico la situazione dei cantieri dove sono stati posizionati questi striscioni

    – Parco Baden Powell, lavori in corso;

    – Palestra San Giovannello, lavori affidati;

    – Parcheggio via Rausei, in attesa firma variante”.

    Buona giornata Reggio!