• Home / CITTA / Reggio Calabria / ‘Ndrangheta, Libero cinema in libera terra a Polistena. Tra gli ospiti il giudice Roberto Di Bella

    ‘Ndrangheta, Libero cinema in libera terra a Polistena. Tra gli ospiti il giudice Roberto Di Bella

    La 15a edizione del festival Libero Cinema in Libera Terra, promosso da Cinemovel Foundation e Libera, sabato 19 settembre farà tappa presso la Cooperativa Valle del Marro-Libera Terra, in un bene confiscato alla ’ndrangheta dove nasce il Centro polivalente don Pino Puglisi che raccoglie le esperienze di valore del territorio, restituendo ai giovani e alle famiglie un’alternativa all’arroganza e alla violenza mafiosa.

     

    Focus sul programma “Liberi di scegliere” del Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria che offre nuove opportunità di vita e di crescita ai ragazzi e alle ragazze che nascono in famiglie di ‘ndrangheta.

     

    Per “Diritti al nuovo mondo. Libero Cinema Incontra” – lo spazio interattivo condotto da Enrico Fontana – gli ospiti della serata saranno: don Pino De Masi (Libera Gioia Tauro), Roberto Di Bella (magistrato), Sophia Luvarà (regista), Antonio Napoli (Cooperativa Valle del Marro), Telmo Pievani (filosofo ed evoluzionista), Enza Rando (vice Presidente Libera).

     

    Alle 21.30, sullo schermo di MyMovies.it, media partner del festival, proiezione del film Parola d’onore di Sophia Luvarà (Italia 2020, 84 min.), un film che mette in scena un percorso in grado di contrastare la rigenerazione mafiosa.

     

    Il viaggio proseguirà in Sicilia, a Catania per l’ultimo appuntamento di questa edizione di Libero cinema in libera terra.

     

    «La costruzione di un nuovo umanesimo fondato sull’affermazione dei diritti universali passa necessariamente per una azione di lotta contro le mafie e la corruzione tanto nel Nord quanto nel Sud del Paese, e una riflessione profonda, appassionata e intensa sui temi che caratterizzano il nostro lavoro e il nostro impegno: memoria, agricoltura, povertà, educazione ed informazione» dichiara Elisabetta Antognoni, presidente di Cinemovel.