• Home / CITTA / Reggio Calabria / Orchestra giovanile di fiati di Delianuova: i prossimi appuntamenti

    Orchestra giovanile di fiati di Delianuova: i prossimi appuntamenti

    Intensa l’attività dell’Associazione Culturale Nicola Spadaro di Delianuova, anche se le condizioni atmosferiche prima ed i sospetti contagi derivanti da Coronavirus poi hanno costretto a rinviare il Concerto per il XX Anniversario, che sarà quanto prima riprogrammato.

    Si è appena conclusa la MasterClass di Percussioni tenuta dal Maestro Fabian Perez Tedesco, ormai alla sua terza esperienza con tutti i giovani percussionisti dell’Orchestra Giovanile di Fiati, guidati dai Maestri Matteo Pietropaolo e Domenico Gioffrè.

    Il Maestro Perez è un maestro di chiara fama internazionale in qualità di timpanista, percussionista e compositore, avendo svolto intensa attività professionale, particolarmente in Argentina ed in Italia con le Orchestre più famose, all’interno delle quali ha sviluppato anche una intensa attività di solista. Come pure ricca è stata la sua attività didattica nei Conservatori.

    I ragazzi dell’Orchestra di Delianuova si sono avvalsi di questa sua ricca esperienza umana e professionale manifestata con semplicità e ricchezza di linguaggio.

    Il prossimo giovedì, 27 c.m., nell’Auditorium della Scuola di Musica sarà tenuto un Concerto con il Cantautore Paolo Sofia, anche lui non nuovo a Delianuova con le sue performance varie ed articolate. Questa volta  presenta  un nuovo prodotto della sua ricerca musicale e sociale: “Ti racconto una storia”.

    Il Concerto si inquadra nel contesto della seconda edizione del Progetto “Armonia sociale in musica”, approvato dalla Regione Calabria su proposta dell’Associazione Nicola Spadaro. La proposta intende rompere ogni forma di autoreferenzialità dell’Associazione e dell’Orchestra e si apre al territorio attingendo alle migliori esperienze, di cui certamente Paolo Sofia è una delle voci più significative, che vuole promuovere, attraverso l’universale linguaggio della musica, lo scambio e la conoscenza come arma per contrastare ogni forma di chiusura e di razzismo.

    Paolo Sofia, infatti, con i suoi brani, ci ricorda quando a partire eravamo noi, raccontando la disperazione e la passione di un Sud che voleva e vuole combattere per una vita migliore. Ci racconta la rivoluzione per i diritti che ha i colori vividi dell’albero di more, l’emigrazione, la fatica che spezza la schiena, e lo fa con poesia, incastrando ritmi, suoni e strumenti provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo.

    Nel mese di settembre ci saranno, poi, due MasterClass di Propedeutica Musicale, indirizzate al personale della Scuola, interno ed esterno all’Associazione Culturale Nicola Spadaro. Si tratta di percorsi didattici multidisciplinari per l’insegnamento della musica a partire dalla musica del corpo, già avviati dal Maestro Giuseppe Federico, all’interno della Scuola di Musica dell’Associazione.

    A tenere questi percorsi di approfondimento sono stati chiamati due docenti impegnati a carattere nazionale ed internazionale sulla metodologia Orff-Schulwerk, i Maestri Ciro Paduano e Marcella Sanna.

    I corsi sono prevalentemente operativi e, attraverso il coinvolgimento attivo dei partecipanti, intendono offrire un approccio diretto ed immediato al fare musica a partire da esperienze-base di tecnica della body percussion, poi sviluppata fino a creare un primo repertorio di approccio ritmico ed espressivo con tale tecnica.

    La voce, il movimento, gli strumenti e gli oggetti neutri saranno gli altri elementi insieme alla ritmica corporea che creeranno le condizioni per la preparazione di semplici performance come modello di integrazione delle diverse aree tematiche e ambienti di apprendimento utilizzati nel seminario.