• Home / In evidenza / Reggio Calabria – Teatro, Piromalli: “Progettiamo la ripartenza. Gennaio 2021 nuova stagione dell’Oda”

    Reggio Calabria – Teatro, Piromalli: “Progettiamo la ripartenza. Gennaio 2021 nuova stagione dell’Oda”

    di Grazia Candido – Lo aveva detto e ha mantenuto la promessa fatta ai suoi abbonati e alla sua città: Peppe Piromalli, direttore artistico dell’Officina dell’Arte, ha rimesso in moto la sua “macchina” culturale ed è pronto con la sua compagnia, a ripartire il prossimo anno con un cartellone ricco ed interessante che ci fa ben sperare in merito al gradimento del pubblico.

    “Comincia pian piano questa nuova avventura. I manifesti con foto, frasi, ricordi che vedrete in questi mesi, sui social e nel salotto buono della città, sul corso Garibaldi, ci accompagneranno fino alla nuova programmazione che, se tutto andrà per il meglio e il teatro sarà fruibile con un numero di posti che ci possa consentire quantomeno lo stretto necessario per ripartire e sostenere le spese, è programmata per Gennaio 2021 – afferma l’attore Piromalli – E’ necessario progettare la ripartenza e siamo consapevoli che serve estrema cautela per garantire nel migliore dei modi la salute pubblica. La pandemia del Covid-19 in questi mesi e per il futuro, ci ha obbligato a un ripensamento complessivo del mondo degli eventi, per garantire la dimensione sociale e relazionale evitando gli assembramenti. L’Officina dell’Arte è pronta ad affrontare nuove sfide e a ripartire nella massima tutela della salute di tutti i cittadini e, proprio per questo, non accettiamo che il nostro settore sia discriminato rispetto ad altri. Continuate a seguirci e a volerci bene come avete sempre fatto, sarete informati su tutto quello che programmeremo. Noi ci siamo e come dico sempre: “Benvenuti a teatro, è bellissimo. Bentornati, sarà meraviglioso”.
    Da un periodo difficile, si rinasce sempre con una luce ancor più splendente e l’Officina dell’Arte mostrerà la sua luminosità con artisti del panorama nazionale pronti a calcare il palcoscenico del teatro “Francesco Cilea” e a ricreare il rapporto con il pubblico. Certo, il direttore artistico Piromalli ci tiene a ribadire “il pericolo Covid-19 non è ancora finito e creare di questi tempi una nuova stagione teatrale è un’impresa sicuramente titanica. Ma i giganti sono gli uomini del fare, mentre il teatro è fatto dagli uomini dell’essere”.