• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria – Si apre il ciclo degli appuntamenti culturali al Circolo Tennis Polimeni

    Reggio Calabria – Si apre il ciclo degli appuntamenti culturali al Circolo Tennis Polimeni

    Parte il programma estivo al Circolo Tennis Polimeni e l’apertura prevede due eventi culturali di grande spessore. Domenica 12 luglio l’astrofisica Sandra Savaglio, assessore regionale con delega all’università e alla ricerca scientifica, su proposta del Rhegium Julii, presenterà il suo libro dal titolo “Tutto l’universo per chi ha poco spazio-tempo”.
    Lunedì 13 sarà il turno del conduttore radiotelevisivo Andrea Vianello, che, su invito dal Panathlon Club di Reggio, parlerà del sua drammatica vicenda a lieto fine, raccontata nel volume “Ogni parola che sapevo”, edito dalla Mondadori. I due appuntamenti, fissati per le 21,30, rientrano nel calendario dei “Caffè letterari”.
    Destinato a suscitare molta curiosità, l’incontro con Vianello. Il popolare giornalista, colpito nel febbraio 2019 da una ischemia cerebrale che gli aveva tolto temporaneamente l’uso della parola, oggi ha pienamente recuperato dopo una brillante operazione d’urgenza al cervello e una lunga riabilitazione.
    Ma l’aspetto più interessante, che farà della sua testimonianza una storia tutta da leggere, è che a quelle parole che già sapeva e che non riusciva più a pronunciare, Vianello ne ha aggiunte altre. Sono le  parole che raccontano il calvario personale di chi scopre la sua vulnerabilità fisica, ma riesce con grande coraggio, con il sostegno della famiglia, degli amici e della buona sanità pubblica, ad affrontare la sua traversata del deserto e a recuperare la sua parte migliore.
    L’incontro si aprirà con i saluti del presidente del “Polimeni” Igino Postorino, del presidente del Rhegium Julii Giuseppe Bova, del past Governatore dell’area meridionale del Panathlon Italia Antonio Laganà. Relatore e moderatore, il radiocronista Rai Tonino Raffa, che, per parecchi anni, è stato compagno di lavoro di Andrea Vianello.  Alla giornalista Anna Foti verrà affidata  la lettura di alcuni brani del libro.