• Home / CALABRIA / Reggio Calabria, Imbalzano: “Urge intervento di adeguamento infrastrutturale sui plessi scolastici del Frangipane e dello Spano’-Bolani”

    Reggio Calabria, Imbalzano: “Urge intervento di adeguamento infrastrutturale sui plessi scolastici del Frangipane e dello Spano’-Bolani”

    “Considerato l’imminente inizio dell’anno scolastico e soprattutto i disagi che sono derivati dalla pandemia di covid-19 e che, tuttavia, perdurerannonei confronti degli studenti e del personale docente di tanti istituti scolastici cittadini, con questa interrogazione intendiamo sollecitare l’Amministrazione Comunale a dare risposte concrete nei termini della realizzazione di interventi di adeguamento infrastrutturale in somma urgenza per l’installazione di scale antincendio necessarie per far fronte alle esigenze del rispetto delle linee guida anti-covid.

    Ciò nel senso di una corretta regolamentazione dei flussi di ingresso e uscita della popolazione studentesca di modo che si evitino assembramenti, tanto del plesso della scuola primaria Frangipane che del plesso della scuola media Spanò Bolani, facenti entrambe parte dell’Istituto Comprensivo Statale “De Amicis – Bolani,  infrastrutture scolastiche per troppo tempo colpevolmente abbandonate al proprio destino dall’ente Comune.”

    E’ quanto afferma Pasquale Imbalzano, consigliere comunale di Forza Italia in seno al civico consesso reggino.

    “ Investito del problema dal Consiglio d’Istituto della medesima istituzione scolastica, che non ha nascosto il silenzio assordante che promana dai piani alti di Palazzo San Giorgio e dagli Assessorati competenti, nonostante le rassicurazioni di maniera che invero si sono tradotte in artificiosi e raggiranti infingimenti, con questo atto di sindacato ispettivo chiediamo all’Amministrazione Comunale entro quale data valuti provvedere all’installazione delle scale antincendio ed entro quale data intende dar seguito agli innumerevoli lavori di manutenzione ordinaria richiesti e mai effettuati.

    Atteso peraltro che esistono finanziamenti dedicati, progettazione esecutiva, gara d’appalto già espletata  con individuazione della ditta aggiudicataria e consegna del cantiere per l’avvio dei lavori, mai realmente iniziati, in particolar modo per il plesso della scuola Frangipane, il cui secondo edificio lato nord, oggetto di intervento di ristrutturazione e messa a norma, risulta dopo oltre un lustro allo stato rustico e non fruibile,”,  aggiunge Pasquale Imbalzano.

    “Per queste ragioni, se la situazione di stallo dovesse colpevolmente perdurare sarà ineluttabile andare incontro ad una ulteriore sospensione delle attività didattiche anche nel prossimo settembre, perché il diritto alla salute non potrà essere garantito, poiché non potranno adottarsi alternative ipotesi di articolazione nella gestione dei flussi di ingresso e di uscita della popolazione studentesca, circostanza della cui gravità sarebbe responsabile unicamente l’Amministrazione Comunale”, conclude Pasquale Imbalzano.