• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria, giunta comunale autorizza l’estensione delle concessioni demaniali marittime al 2033

    Reggio Calabria, giunta comunale autorizza l’estensione delle concessioni demaniali marittime al 2033

    La Giunta Comunale guidata dal Sindaco Falcomatà, su proposta dell’Assessore all’Urbanistica Arch. Mariangela CAMA, ad integrazione della Deliberazione n. 29 del 02.03.2020, ha autorizzato “ope legis  l’avvio del procedimento di estensione di validità delle vigenti concessioni demaniali insistenti nel territorio comunale al 31.12.2033.

    Il provvedimento approvato prende atto dell’art. 182, c.2 del c.d. “decreto rilancio”, DL 19 maggio 2020, n. 34, che, in riferimento ai beni del demanio marittimo in concessione, dispone, in conformità a quanto stabilito dall’articolo 1, commi 682 e 683 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, che gli operatori proseguono l’attività nel rispetto degli obblighi inerenti al rapporto concessorio già in atto e gli enti concedenti procedono alla ricognizione delle relative attività, ferma restando l’efficacia dei titoli già rilasciati.

    L’esecutivo, in considerazione delle misure di Governo contenute nel pacchetto c.d “DL semplificazioni” e secondo quanto disposto dall’ordinamento in materia, ha inoltre, adottato, quale semplificazione procedurale agli incombenti istruttori comunali inerenti la ricognizione delle attività d’ufficio volte alla verifica della permanenza dei requisiti, degli obblighi, delle condizioni e quant’altro necessario per l’efficacia del titolo concessorio rilasciato, apposito modello, parte integrante e sostanziale della deliberazione, che il Concessionario che vi abbia interesse dovrà avanzare, sotto forma di autocertificazione/dichiarazione sostitutiva di certificazione redatta ai sensi del DPR 440/2000.

    Fatto salvo il potere di revoca e/o decadenza ai sensi degli artt. art. 42 e 47 del Codice della Navigazione, nonchè il diritto di cessazione anticipata dell’estensione di validità in argomento per motivazioni di interesse pubblico o per intervenute contrastanti, imperative ed inderogabili disposizioni legislative o regolamentari comunitarie, nazionali e regionali, l’estensione della validità al 31.12.2033 delle concessioni demaniali marittime vigenti, ai sensi del DL 34/2020 e della L. 145/2018, sarà formalizzata attraverso la semplice annotazione d’ufficio.

     

    L’importante indirizzo amministrativo e di gestione fornito dall’esecutivo- chiosa l’Assessore Cama- oltre a dare esecuzione ed operatività alle cogenti disposizioni normative statali, rappresenta, considerate le gravissime e probabilmente durature ricadute economiche derivanti dalla pandemia COVID-19, la chiara e manifesta attenzione posta nei confronti degli operatori del settore turistico ricreativo, alle situazioni giuridiche in atto ed alla possibilità di effettuare investimenti a garanzia delle migliori condizioni strutturali e funzionali dei beni di proprietà dello Stato, un concreto sostegno, pertanto, alla stabilità imprenditoriale e dei lavoratori, tutti, da essa impiegati.