• Home / In evidenza / Reggio Calabria – A Catonateatro domani sera l’atteso spettacolo “Parlami d’amore Mariù”

    Reggio Calabria – A Catonateatro domani sera l’atteso spettacolo “Parlami d’amore Mariù”

    Parte il primo di Agosto la stagione numero 35 di Catonateatro. Dopo un tour de force per far si che tutto fosse pronto in tempo, vista la chiusura prolungata causa Covid, la Polis Cultura riparte con i grandi spettacoli anche in un periodo particolare qual è questo.

    Sarà “Parlami d’amore Mariù” ad aprire le danze Sabato 1 Agosto, uno spettacolo di Paolo Logli con la regia di Francesco Bellomo, in scena ritroviamo Paolo Conticini e Rocìo Munoz Morales, il primo già presente gli scorsi anni con Mamma Mia! e Vacanze Romane, mentre la bellissima spagnola debuttò in prima nazionale proprio a Catonateatro lo scorso anno accanto al marito Raoul Bova in Love Letters. Con loro in scena l’attrice Alessandra Ferrara e il tenore Alessandro D’Acrissa che eseguirà dal vivo le canzoni di Cesare Andrea Bixio accompagnato dal pianista Andrea Biagioli. Lo spettacolo arriva a Catona subito dopo la prima del Festival ligure di Borgio Verezzi. Parlami d’amore Mariù è la canzone più famosa di Bixio, quella che l’autore dedicò alla moglie. “Una storia che vogliamo raccontare prendendo spunto da lettere, biglietti, cartoline, diari di gente comune, per ripercorrere i momenti salienti del secolo appena trascorso facendo rivivere in teatro le vicende che hanno fatto da sfondo alla creazione della canzone italiana di Cesare Andrea Bixio (Solo per te Lucia, Parlami d’amore Mariù, Portami tante rose, Violino tzigano, Mamma, Vivere, Il tango delle capinere, etc.). Il testo inizia con il ricordo che la moglie ha del maestro, seduto al pianoforte nel suo studio a comporre canzoni. Ed è come se da quel ricordo, attraverso la voce di Mariù e dello stesso Bixio, prendessero vita i personaggi che in quelle canzoni sono descritti o che le hanno amate o che ne sono stati ispirati. La mise en espace vede una donna interpretare Mariù, una seconda che darà voce a tutte le altre donne evocate nelle canzoni (una partigiana, una donna tradita, una madre, una ostessa allegra…), e un uomo, che inizialmente vestirà i panni di Cesare Andrea Bixio, e in seguito diventerà i molti uomini che incontreremo lungo la storia (un fascista, un partigiano, un marito traditore, un figlio soldato, un nipote con problemi di soldi…). La Stagione 2020 continua con il debutto in prima nazionale di Un Angelo come custode con Biagio Izzo e Mario Porfito, una commedia tutta da ridere all’insegna della grande comicità made in Napoli. 8 e 9 Agosto doppio appuntamento per il ritorno di Massimo Ranieri a Catonateatro con Oggi è un altro giorno dopo lo splendido omaggio in jazz alla sua Napoli di 2 anni fa con Malìa napoletana. Ancora un grande ritorno il 13 di Agosto, ma questa volta dopo la serata sold out al Teatro Cilea dello scorso novembre sempre per Catonateatro, stiamo parlando di Alessandro Siani e del suo Felicità Tour in versione Special Edition. Martedì 18 Agosto saranno Di nuovo insieme Enrico Guarneri e Salvo La Rosa, coadiuvati da Vincenzo Volo e Nadia De Luca e la regia di Antonello Capodici, per una serata all’insegna della esplosiva comicità siciliana a cui Guarneri/Litterio ci ha abituati da anni. Chiusura in grande stile con Sbalzi d’amore il concerto che Simona Molinari porterà in tour questa estate e che approderà il 22 Agosto all’Arena Alberto Neri di Catona. Interprete raffinata e potente, la Molinari spazia dal pop alla lirica, dalla musica d’autore al jazz e vanta grandi collaborazioni con artisti del calibro di Al Jarreu, Gilberto Gil, Peter Cincotti, Andrea Bocelli, Renzo Arbore oltre ad essere protagonista di show televisivi quali Sogno e son desto di Massimo Ranieri su Rai uno e Viva Raiplay con Fiorello.
    La Polis Cultura ha provveduto alla segnaletica necessaria all’interno del Teatro per far rispettare alcune regole di comportamento per permettere lo svolgimento delle serate in piena sicurezza. Inoltre si ricorda di:

    · Non arrivare in Teatro a ridosso dello spettacolo previsto per le 21,15 onde evitare code e assembramenti. Si consiglia almeno 30 minuti prima.

    · La Mascherina dovrà essere indossata all’ingresso e all’uscita dal teatro, una volta seduti nel posto assegnato si può togliere.

    · Alla fine dello spettacolo bisognerà uscire secondo le indicazioni del personale di sala o comunque seguire la cartellonistica posta sui due lati del palcoscenico e in platea.