• Home / CITTA / Reggio Calabria / Giuseppe Talia è il nuovo Segretario generale della Uil pensionati di Reggio Calabria

    Giuseppe Talia è il nuovo Segretario generale della Uil pensionati di Reggio Calabria

    Giuseppe Talia è il nuovo Segretario generale della Uil pensionati di Reggio Calabria. Lo hanno deciso il delegati al congresso provinciale che si è tenuto oggi presso i locali del “Grand Hotel Excelsior”. “Mi piace stare fra la gente, non dietro la scrivania – ha detto Giuseppe Talia – per risolvere i problemi della gente, dei nostri pensionati. Dobbiamo fare squadra, perché da soli non si va da nessuna parte. Io intendo stare sempre dalla parte degli ultimi”. L’attenzione alla sanità e all’assistenza domiciliare saranno i punti fermi dell’azione sindacale di Giuseppe Talia alla guida della Uil pensionati di Reggio Calabria.

    Affiancheranno Giuseppe Talia, nel suo impegno alla guida della Segreteria generale della Uil pensionati, entrando a far parte della segreteria: Girolamo Morano, Caterina Silipo, Antonio Surace e Salvatore Mallamaci. A Tommaso “Masino” Laurendi, infine, è stato assegnato l’incarico di tesoriere della Uil pensionati di Reggio Calabria.

    Ai lavori congressuali della Uil pensionati di Reggio Calabria, introdotti dal sub commissario provinciale Francesco De Biase e conclusi dal commissario provinciale Alfonso Cirasa, ha portato il suo contributo Santo Biondo, Segretario generale della Uil Calabria. Santo Biondo, durante il suo intervento, ha ringraziato gli iscritti ed il gruppo dirigente della Uilp reggina per il lavoro fatto in questi ultimi anni. Il Segretario generale della Uil Calabria, poi, ha messo in evidenza l’importanza per la Calabria di avere, fra pochi giorni, alla guida della Uil il calabrese Pierpaolo Bombardieri e salutato l’arrivo al timone della Uil pensionati di Carmelo Barbagallo.

    “Davanti all’undici settembre che ha vissuto la nostra Nazione con la pandemia da Coronavirus – ha detto Santo Biondo – il nostro compito sarà quello di ricordare alla politica che non è possibile che non si possa garantire la didattica, che non ci sia un sistema sanitario che non funziona, che non è possibile che non arrivino i soldi ai pensionati o la cassa integrazione ai lavoratori. Adesso bisogna darsi da fare per individuare le priorità per la modernizzazione del futuro del nostro Paese”.

    “Non c’è conflitto di interessi fra giovani ed anziani, nessuno può considerare il pensionato un ladro del futuro dei giovani, i ladri sono gli evasori, coloro che speculano sul futuro della Nazione, i ladri sono quelli della criminalità organizzata. Fra giovani e anziani, invece, è opportuno aprire un confronto costante e costruttivo”. Questo, infine, il commento di Francesco De Biase, sub commissario della Uil pensionati di Reggio Calabria che, durante il suo intervento, ha messo in evidenza l’attività svolta dal Sindacati negli ultimi anni.