• Home / CITTA / Reggio Calabria / Riccardo Occhipinti lascia l’Udc: «Calpestato il nostro lavoro»

    Riccardo Occhipinti lascia l’Udc: «Calpestato il nostro lavoro»

    L’ex delegato provinciale del partito a Reggio, nonché candidato alle elezioni regionali dello scorso 26 gennaio per la Circoscrizione Sud lascia l’Udc. La decisione definitiva è stata assunta dopo quanto avvenuto in Consiglio regionale con l’assegnazione delle presidenze delle Commissioni permanenti.

    «E’ incomprensibile l’atteggiamento che il partito a tutti i livelli – spiega Riccardo Occhipinti – ha assunto nei confronti della provincia di Reggio Calabria. Durante i mesi precedenti abbiamo dato il massimo per far risorgere un partito che era praticamente morto e con un grande lavoro siamo riusciti ad ottenere un grande risultato alle regionali eleggendo un consigliere regionale. Nonostante ciò nessun riconoscimento al lavoro fin qui svolto  e l’esclusione di Reggio Calabria da ogni postazione di governo, dall’Ufficio di presidenza del Consiglio e anche dalle Commissioni».

    «Non si tratta di rivendicare poltrone o incarichi – dice ancora  Occhipinti – ma non si può accettare di vedere calpestato il lavoro dei tanti militanti che si sono impegnati al massimo per il partito e poi sono stati dimenticati dalla maggioranza, ma anche dai vertici nazionali dell’Udc che, evidentemente, hanno ritenuto più opportuno inserire in giunta il segretario regionale Francesco Talarico, esterno e non candidato, ignorando la base, i militanti e i candidati che pure avevano chiesto più volte confronti e riunioni, rivendicando soltanto il lavoro svolto. Inevitabile dunque lasciare il partito e provare a percorrere altre strade. L’impegno profuso fin qui non sarà certo disperso e il mio impegno in politica proseguirà al servizio della Calabria e della Città Metropolitana di Reggio Calabria».

     

    Riccardo Occhipinti