• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria – Gom: lettera di un familiare di un paziente

    Reggio Calabria – Gom: lettera di un familiare di un paziente

    da www.ospedalerc.it – Tra le tante lettere di encomio ricevute in questi mesi esacerbati dall’emergenza epidemiologica da CoViD-19, la Direzione Aziendale del G.O.M. di Reggio Calabria ha ritenuto doveroso pubblicare la presente poiché emblematica dell’impegno e della dedizione dei professionisti del nostro Ospedale, nonché della sensibilità dell’utenza – ampiamente dimostrata in molte forme, dalle donazioni al sostegno ricevuto nelle pagine social ufficiali – nei confronti del loro lavoro:

    “Sono G.D.E., funzionario del Ministero dell’Interno in servizio presso un ufficio di polizia di Reggio Calabria, avendo il padre ricoverato nuovamente presso l’Ospedale “Morelli” di questa città, volevo segnalare tra tutti il comportamento encomiabile del medico dr. Alessio Rosato, in servizio per l’appunto presso il detto ospedale, il quale benché condizionato come i suoi colleghi dalle stringenti norme emanate dal Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di tutela dal CoViD-19 della collettività ed in particolare degli ammalati ricoverati nelle strutture ospedaliere e del personale in esse operante ( medici e paramedici), ha dimostrato, oltre la grande professionalità nel settore in cui giornalmente opera, una sensibilità ed umanità non comuni che lo hanno portato ad immedesimarsi nelle preoccupazioni, nelle paure, nelle ansie dei familiari delle persone ricoverate nella struttura ospedaliera, amplificate tra l’altro, dalla impossibilità di avere un contatto umano con il congiunto medesimo,concretizzatesi inoltre non solo nella paziente attività di ascolto, pur sempre e solo telefonico, dei quesiti e dei dubbi formulati dai prefati congiunti ma anche nella verifica puntuale e tempestiva delle sintomatologie evidenziate ed accusate dall’ammalato, dimostrando appieno di appartenere ancora a quella cerchia di professionisti medici che a tutti i costi onorano il “Giuramento di Ippocrate”.

    Ho ritenuto doveroso esprimere il mio pensiero, posto che  le qualità e  la personalità del professionista in premessa non si notano così frequentemente”.

                                                                                                              in fede                                                                                                                                                                                                                                     G.D.E.