• Home / CITTA / Reggio Calabria / Marra (M.A.P.): “A Reggio bisogna riaprire l’aeroporto dello Stretto”

    Marra (M.A.P.): “A Reggio bisogna riaprire l’aeroporto dello Stretto”

    Di seguito la nota diffusa dal Presidente del M.A.P. Dr. Pietro Marra

    Come può una Città Metropolitana come Reggio Calabria stare con l’aeroporto chiuso ? è una domanda che mi faccio in continuazione da quando con l’emergenza coronavirus sono stati annullatti tutti i voli e chiuso il nostro aeroporto.

    Per quanto mi riguarda la situazione dello scalo negli ultimi anni è andata sempre di più a peggiorare ma devo dirlo pubblicamente che con le posizioni prese da  Oliviero Presidente della Regione Calabria e dal Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria Falcomatà hanno definitivamente affossato il nostro aeroporto.

    La politica ha avuto un ruolo fondamentale nel gestire il dopo SOGAS ma non ha saputo prendere in mano le redini anzi ha consegnato nelle mani della SACAL un aeroporto che negli anni che furono passò ogni record di traffico passeggeri grazie anche all’utenza della Città di Messina.

    Ma continuo ad avere dei dubbi su chi ha voluto declassare l’aeroporto e sul perchè è stato fatto visto che portava soltanto benefici ; è stato fatto di tutto per scoraggiare le compagnie aeree a venire a Reggio Calabria , dalla famosa Ryanair compagnia low cost all’abbandono dopo anni di Blue Panorama alle fantomatiche nuove rotte come Venezia, Verona, Torino. A Reggio ci basterebbero i voli Nazionali per Roma e Milano , ovviamente con qualche volo in più ed a prezzi convenienti , questo chiediamo perchè poi da questi grandi e strategici aeroporti si prenderebbero  le coincidenze per tutto il mondo.

    Mi chiedo anche chi ha voluto che la SAC Società di gestione dell’Aeroporto di Catania non si avvicinasse a Reggio oppure il perchè non doveva farlo, ma un ragionamento logico è che potesse rafforzare il traffico passeggeri insieme a Messina ai danni dell’ aeroporto di Lamezia Terme.

    Tutte supposizioni con un pizzico di realismo mentre da giorni i politici siciliani con in testa il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci insieme al Sindaco di Palermo Leoluca Orlando si siedono ai tavoli che contano per offrire ai propri cittadini più voli da parte di Alitalia verso l’isola con prezzi bassi e competivi.

    Dove sono i nostri politici? a parte l’On. Cannizzaro che cerca di smuovere qualcosa a Roma e del Consigliere Comunale Massimo Ripepi con le sue manifestazioni in città non ho visto mai nessuno interessarsi della questione in modo serio e nelle sedi opportune , non ho visto ne io e nessun’altro il piano industriale della SACAL ma anzi ho visto perdere posti di lavoro preso lo scalo reggino , dai dipendenti stessi all’azzeramento delle ditte di autonoleggio visto che non ci sono più passeggeri.

    Cercano di farci sorridere con l’arrivo di Frecciarossa e Italo Treno a Reggio Calabria, ma ancora il peggio deve arrivare e soltanto la “coscienza” della popolazione potrà salvarci dall’avere un’altra amministrazione comunale di destra o sinistra che sia , agganciata ai poteri forti e oscuri che ci circondano