• Home / CALABRIA / Anastasi (Io resto in Calabria) scrive alle Ferrovie della Calabria dopo incontro con sindaco di Melicuccà

    Anastasi (Io resto in Calabria) scrive alle Ferrovie della Calabria dopo incontro con sindaco di Melicuccà

    Il consigliere regionale di “Io resto in Calabria”, Marcello Anatasi, in una missiva inviata ai vertici delle Ferrovie della Calabria, rilancia “la necessità di nuove corse giornaliere di collegamento in autobus tra Melicuccà, Seminara, Palmi, Tonnara di Palmi-Mare, Gioia Tauro -Rosarno stazioni ferroviarie”. L’iniziativa segue il recente incontro avuto con il sindaco di Melicuccà Emanuele Oliveri,al quale lo stesso Anastasi ha trasmesso copia dei contenuti della missiva. “Dopo aver avuto contezza delle esigenze degli abitanti del Comune di Melicuccà, in occasione della riunione con il primo cittadino che è servita a tacciare un quadro realistico dello stato dell’arte, ho pensato- dice Anastasi-, fosse doveroso porre all’attenzione delle Ferrovie della Calabria, la complessa questione dei trasporti che su questo territorio insiste da tempo ma che è destinata a diventare più delicata in prossimità delle ferie estive. L’obiettivo è verificare se esistano condizioni per attuare azioni dirette a migliorare il sistema, introducendo ulteriori corse giornaliere e in diversi orari per il collegamento in autobus tra Melicuccà, Seminara, Palmi, Tonnara di Palmi-Mare ,Gioia Tauro -Rosarno stazioni ferroviarie”.

    Aggiunge Anastasi: “Tale richiesta si rende utile al fine di consentire a breve e medio termine a molte persone rientrate da altre Regioni per le ferie di poter fruire del servizio pubblico per raggiungere i lidi balneari lungo la costa palmese e/o altri centri urbani della Piana di Gioia Tauro dove poter disporre dei vari servizi, compresi quelli commerciali, ormai carenti nei vari Comuni pre-aspromontani.  Inoltre, in questo contesto- conclude Anastasi-, anche, nell’otticadi una prospettiva più lunga, vannocomprese le necessità degli studenti e dei lavoratori pendolari che prestano i loro impegni ogni giorno fuori il loro Comune di residenza”.