• Home / CITTA / Reggio Calabria / Villa San Giovanni, Richichi: “Tavolo permanente con le attività produttive villesi”

    Villa San Giovanni, Richichi: “Tavolo permanente con le attività produttive villesi”

    Proficuo incontro odierno con i rappresentanti del Comitato del commercio villese alla presenza della Giunta municipale, sindaco f.f. Maria Grazia Richichi, assessori Pietro Caminiti, Giovanni Imbesi e Massimo Morgante e del Presidente del Consiglio comunale Antonino Giustra. Il Comitato del commercio villese, rappresentato dalla Presidente Maria Idone, da Nino Porcino e da Davide De Gregorio, ha chiesto all’amministrazione di approntare tutte le misure idonee per sostenere e supportare le attività produttive villesi in questa fare drammatica dal punto di vista sanitario, ma anche economico. In particolare i commercianti villesi chiedono che il Comune possa sospendere il pagamento dei tributi locali a data da destinarsi.

    L’amministrazione ha preso l’impegno di approfondire la questione, tentando di individuare le fasce deboli e quelle maggiormente bisognose del provvedimento di sospensione dei tributi, anche in attesa che il Governo adotti misure in questa direzione. Il Sindaco Richichi ha chiarito che l’amministrazione intende affrontare questa drammatica fase di emergenza sotto una duplice direzione di intervento. Per un verso affrontando l’emergenza sanitaria, mettendo a disposizione di tutta la cittadinanza il test sierologico oppure i tamponi, per uno screening massiccio che consenta di affrontare la fase 2 dell’emergenza, consentendo la riapertura delle attività commerciali in condizioni di sicurezza. Saranno in primo luogo sottoposti a test gli imprenditori così da poter aprire le attività con il massimo della fiducia e della serenità dei clienti. Per altro verso affrontando la crisi economico-finanziaria, rivolgendosi alla Regione Calabria, chiedendo che gli aiuti alle imprese siano sbloccati il prima possibile e le risorse arrivino in tempi brevissimi. All’esito della riunione si è stabilito che il tavolo di confronto diventi un tavolo tecnico permanente per affrontare e risolvere tutti i disagi e le difficoltà dell’attuale fase. I commercianti si sono dimostrati soddisfatti dell’approccio dell’amministrazione ed hanno dato tutta la disponibilità perché si possa operare in proficua sinergia con l’amministrazione comunale.