• Home / CITTA / Reggio Calabria / Riunione operativa per nuovi investimenti infrastrutturali dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto

    Riunione operativa per nuovi investimenti infrastrutturali dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto

    Nuovi investimenti infrastrutturali sulla sponda calabrese dello Stretto da integrare con i diversi progetti già in corso di realizzazione sul territorio costiero. Questo il tema della riunione in videoconferenza indetta dall’Autorità Portuale dello Stretto alla quale hanno preso parte questa mattina i rappresentanti degli enti territoriali della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

     

    A seguire i lavori dell’importante assise di indirizzo, il sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, che ha tracciato, insieme al Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Mario Paolo Mega, le linee guida di quelli che potranno essere gli investimenti futuri dell’ente sulla sponda reggina dello Stretto.

     

    Insieme a loro anche gli Assessori del Comune di Reggio Calabria Giuseppe Marino e Mariangela Cama, il Dirigente della Città Metropolitana Pietro Foti, i due componenti del Comitato dell’Autorità di sistema portuale dello Stretto Domenico Battaglia e Alberto Porcelli, l’Assessore Regionale Domenica Catalfamo, il Dirigente della Regione Calabria delegato al sistema portuale e aeroportuale Giuseppe Pavone e il sindaco facente funzione del Comune di Villa San Giovanni Mariagrazia Richichi.

     

    La riunione ha tracciato un quadro d’insieme relativo alle opportunità offerte dai nuovi bandi indetti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per la realizzazione di opere infrastrutturali nelle aree costiere delle regioni meridionali. Per ciò che riguarda l’area metropolitana di Reggio Calabria si punterà ad integrare gli investimenti con le opere già programmate, ed in parte già in corso di esecuzione, che interessano il fronte mare dell’area urbana dalla zona sud di Reggio Calabria e poi verso nord fino a Villa San Giovanni.

     

    Nello specifico gli investimenti riguarderanno le aree portuali, da valorizzare nell’ottica di una vocazione turistica del territorio, anche attraverso un processo di integrazione degli spazi con le aree circostanti che possa offrire un’unica continuità nel fronte mare cittadino, in particolare nell’aerea urbana di Reggio Calabria, integrando le opere di raccordo con l’area del Parco Lineare Sud, del Lungomare Falcomatà, del Waterfront, dell’area di Pentimele e poi con i Lungomare di Gallico e Catona.

     

    Positivo il giudizio espresso in una nota congiunta dal sindaco Giuseppe Falcomatà e dal componente del Comitato per il Sistema Portuale dello Stretto Domenico Battaglia. “Siamo convinti – hanno dichiarato i due – che i nuovi investimenti programmati dall’Autorità Portuale possano costituire un nuovo importante impulso alla rigenerazione del territorio costiero, rimettendo al centro l’idea di un rapporto proficuo tra il mare e le aree urbane. Le infrastrutture che saranno programmate dialogheranno in maniera armonica con i tanti lavori in corso di progettazione o in esecuzione. In questo senso, una sinergia tra gli Enti, anche in una fase preliminare come questa, non può che giovare alla costruzione di un percorso di sviluppo coerente con la vocazione del nostro territorio”.