• Home / CITTA / Reggio Calabria / IMU E TASI – Pizzimenti (Cittadini per il Cambiamento) chiede a Falcomatà, di adoperarsi per sospendere il pagamento

    IMU E TASI – Pizzimenti (Cittadini per il Cambiamento) chiede a Falcomatà, di adoperarsi per sospendere il pagamento

    Avvolte, due bugie sono meglio di una, quando si vuole affondare le mani nelle tasche dei cittadini! Il Presidente dell’Associazione “Cittadini per il Cambiamento”, Nuccio Pizzimenti, interviene in merito al mantenimento del pagamento di IMU e TASI, da parte del Sindaco metropolitano di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ed osserva:

    – <<Mentre il Decreto del Governo per la sospensione e proroga dei tributi Comunali – (tra cui IMU e TARI), arriverà dopo Pasqua, Decreto del valore stimato in oltre 35 Miliardi di euro, volti a sostenere, unitamente ad altre misure, l’economia e le famiglie Italiane, messe in ginocchio dalla crisi economica, derivante dalla chiusura forzata di ogni attività produttiva a causa della pandemia da Coronavirus “Covid-19” a Reggio Calabria, il Sindaco Falcomatà, non solo non sospende IMU e TASI, come aveva promesso in un primo tempo, ma appronta uno “specchietto per le allodole”, a dir poco ingannevole, di “proroghe” e lo pubblica sulla sua pagina Istituzionale Facebook e poi chiede a chi legge la pagina, di condividere con la frasetta: – <<Ecco quí un quadro riassuntivo, aiutatemi a farlo girare fra i cittadini, per favore, grazie Reggio>> PAZZESCO! – Prosegue Pizzimenti – Falcomatà, che ci tiene la città nel degrado e con i rubinetti dentro casa all’asciutto! NON SOSPENDE il pagamento di IMU e TASI; e per giunta, chiede ai Reggini contribuenti che lo leggono, che non hanno più introiti dal mese di marzo, perché non lavorano, ed ai commercianti con le attività chiuse e collassate dalla crisi economica, aggravata dal blocco della pandemia, chiede loro di pagare IMU E TASI ! Ma vi rendete conto? Nessuno arriverebbe a tanto, in un momento in cui il danaro non c’è, perchè  l’economia è in forte difficoltà, ed il blocco di tutte le attività produttive ha aggravato la crisi, al punto che moltissimi non riapriranno più le loro imprese!                         È stupefacente, come questo Sindaco “della svolta” tutto questo non lo vede e non abbia in alcun modo il “polso sociale, e chiede ai Reggini il pagamento di: IMU e TASI aggiornato al 30 marzo 2020, alla scadenza  del 16 Giugno 2020. Va detto, che molti Sindaci Italiani, in previsione del Decreto di Conte,  si sono attivati, per chiedere al Governo la sospensione delle imposte Comunali, come per esempio il Comune di Sanremo, che ha chiesto l’esenzione al Governo dell’IMU fino al 31 Luglio 2020. Ma Falcomatà, invece che fa? Ci chiede ugualmente di pagare IMU e TASI a Reggio Calabria. Mentre Il Decreto-Legge del Governo di Aprile 2020, disporrà la sospensione dei tributi Comunali, Il Sindaco non perde tempo e chiede subito ai Reggini di pagare IMU e TASI ! Falcomatà, così facendo, contraddice sé stesso, ed è inqualificabile il modo con cui lo fa, perché l’11 Marzo 2020, in pompa magna, sempre sulla sua pagina Facebook, annunciava di aver sospeso, a data da destinarsi, il pagamento dei Tributi Locali, affermando: – <<È un momento difficile per la nostra salute ma anche per la situazione economica delle nostre famiglie e dei nostri imprenditori. Per questo abbiamo sospeso e rinviato a data da destinarsi (decideremo dopo quando) gli avvisi di pagamento dei tributi locali. E lo abbiamo fatto per tutti, per dare una mano a famiglie ed imprese.>> Le bugie sono sempre pericolose per chi le dice, perchè hanno le gambe corte. Praticamente, si può vedere da ciò, come Falcomatà stia prendendo in giro famiglie ed imprese reggine. Sig. Sindaco, Lei pensa, che i Reggini siano stupidi, ma si sbaglia, perché i Reggini, adesso sono proprio stufi delle sue continue bugie. I REGGINI sperano, che si torni a votare il più presto possibile, in modo da chiudere per sempre la Sua, infausta per noi, “parentesi Istituzionale”. Conclude Nuccio Pizzimenti