• Home / CITTA / Reggio Calabria / “Grazie sindaco per come stai affrontando questa sciagura inaspettata”
    lettera

    “Grazie sindaco per come stai affrontando questa sciagura inaspettata”

    Riceviamo e pubblichiamo
    Ciao Sindaco, questa sera ho condiviso un tuo stralcio di video dove invitavi tutti noi Reggini a non avere “prescia” di uscire da casa  e mentre lo pubblicavo mi sono fatta una sana risata… ma non solo. Ho pensato a come, da primo cittadino,  stai affrontando questa sciagura inaspettata che ci è piombata tra capo e collo  e a come stai cercando in questi giorni di rassicurare la tua città. Lo stai facendo  con pacatezza, con sicurezza,  a volte con ilarità ma anche con tanta  fermezza, il tutto per evitare che il contagio si propaghi ma  anche per trasmettere un po’ di serenità ai tuoi concittadini.
    Sai bene che il termine “SERENITA” non è inserito nel vocabolario dei  reggini perché siamo ben   consapevoli che la nostra città  è ad alto rischio emergenza sanitaria per via delle carenze strutturali dei nostri Ospedali e delle poche unità operative che all’interno ci lavorano.
    In questi giorni sono venuti fuori lati del tuo carattere che stanno alleggerendo  i momenti bui che stiamo attraversando  e parlo di quella umanità  e  solidarietà che fa di te un Sindaco di cui andare orgogliosi. Sei poco più di un ragazzo ma hai tutti i requisiti che ci vogliono per superare dei momenti come questi.
    In questi giorni si parla tanto dei guerrieri che stanno combattendo  senza armi, e mi riferisco ai medici,  a tutto il personale ospedaliero,  (compresi gli addetti alla pulizia) alle forze dell’ordine,  ma non solo…  tra questi ci sono anche  i nostri Sindaci del sud  che devono combattere contro il virus killer  ma soprattutto devono combattere contro una burocrazia cinica che li priva di quelle  risorse economiche necessarie  per affrontare questa emergenza sanitaria  e,  ahinoi, tu sei uno di questi.
    Ecco… questo è il mio modo di  dirti grazie!!

    Buona vita a tutti noi!❤

    Sabina Beretta