• Home / In evidenza / Coronavirus – Obbligo di mascherine in Calabria, Falcomatà: ‘Ma dove sono? La Regione Toscana le ha già distribuite’

    Coronavirus – Obbligo di mascherine in Calabria, Falcomatà: ‘Ma dove sono? La Regione Toscana le ha già distribuite’

    Giuseppe Falcomatà, nell’ambito di una diretta sul suo profilo Facebook, si è scagliato contro lo sciacallaggio commerciale da parte di alcuni commercianti che hanno a disposizione per la vendita delle mascherine chirurgiche.  Dispositivi dal valore di circa 20 centesimi, venduti a dieci euro l’una.

    Una cosa che ha fatto infuriare il primo cittadino di Reggio Calabria che, successivamente, si è esposto sull’obbligo di mascherine disposto dalla Regione Calabria. Ordinanza prevista anche in altri territori, dove, però, stando a quanto sottolinea Falcomatà gli enti regionali si sarebbero mossi in maniera diversa.

    “Possiamo, noi Città Metropolitana non come istituzione ma come cittadini, capire – ha detto – se accanto a quest’obbligo è stato fatto, da parte della Regione, come di competenza e come sta avvenendo in tutte le altre regioni, l’impegno di spesa per acquistare le mascherine”.

    “E’ possibile – ha incalzato   che le debbano comprare i cittadini? Nelle altre regioni sono già arrivate. Non so se perché sono già arrivati. Il mio amico Sindaco di Firenze ha uno stock di 2 milioni di mascherine inviate dalla Regione Toscana e giustamente le consegna a tutti i cittadini, perché non esistono cittadini di Serie A e B”.

    La Città Metropolitana ha acquistato qualche migliaia di mascherine, ma non ha potuto fare a meno di fare selezione rispetto alla distribuzione e all’elevatissima richiesta. “E’ chiaro – ha evidenziato –  che devi fare delle scelte e devi partire dai più deboli”.

    Poi rivolgendosi all’ente regionale calabrese: “Sappiamo se la Regione ha ordinato queste mascherine e se sappiamo quando arrivano possiamo dirlo ai calabresi? In modo da dire se per X giorni ci sarà da arrangiarsi?”.

    Interrogativi che, a questo punto, attendono risposta.