• Home / CALABRIA / Coronavirus, il progetto dell’associazione M’Ama #IoPossoUscireSeTuRestiACasa destinato a bambini con patologie “invisibili”

    Coronavirus, il progetto dell’associazione M’Ama #IoPossoUscireSeTuRestiACasa destinato a bambini con patologie “invisibili”

    Il Comune di San Pietro di Caridà (RC) accoglie e sostiene il progetto dell’associazione M’aMa-Dalla Parte dei Bambini#IoPossoUscireSeTuRestiACasa”, diretto a offrire in tempo di Coronavirus, un servizio alle famiglie con un bimbo/ragazzo (3/18 anni) affetto da una patologia “invisibile”.

    Chiara l’intenzione del Sindaco Sergio Rosano. “Con questo progetto vogliamo garantire alle famiglie il diritto di uscita autorizzata senza incorrere in problemi o richieste di faticose spiegazioni, né da parte delle forze dell’ordine, né da parte di comuni cittadini”.

    #IoPossoUscireSeTuRestiACasa rende operativa la solidarietà ai cittadini di San Pietro di Caridà e dei Comuni limitrofi portatori di disabilità invisibile.

    Da mercoledi 22 Aprile 2020 sul territorio di San Pietro di Caridà i familiari dei minori con bisogni speciali hanno l’opportunità di munirsi di un laccetto che, una volta indossato, indicherà in modo discreto, una disabilità invisibile o una neurodiversità.

    “Il laccetto è un semplice segno distintivo, un indicatore di una situazione problematica, da indossare per evitare spiegazioni faticose – specifica Rossana Villari, referente del punto M’aMa Calabria -. La disabilità non è qualcosa di cui vergognarsi: indossato dai care giver il laccetto aiuterà a realizzare i propri diritti (come quello della passeggiata)”.

    L’introduzione di un laccetto distintivo potrà essere di supporto alle famiglie, alcune delle quali ne hanno già fatto richiesta. Marco Dato, referente Punto M’aMa Calabria, è attento a specificare che il “principale obiettivo del nostro progetto è l’immediata identificazione visiva del care giver che accompagna il minore con bisogni speciali. Il secondo è di evitare polemiche e possibili fraintendimenti”.

    I laccetti saranno donati a titolo gratuito dall’Associazione M’ama al Comune per le famiglie che ne faranno richiesta.

    L’associazione M’ama ha invitato e invita tutti i Comuni della Calabria, rivolgendosi a Sindaci e assessori di competenza, a fare richiesta dei “laccetti invisibili” che, fino ad esaurimento scorta, saranno a disposizione gratuitamente delle amministrazioni che vorranno prendersi cura dei loro bambini con bisogni speciali.

     
    Per quanto riguarda Il Comue di San Pietro di Caridà la famiglia che vorrà farne uso potrà contattare
     
    Il Sindaco, Geom. Sergio Rosano, Tel. 349/1726035

    Il Vicesindaco, Elena Francese, Tel. 333/2645748

    L’Assessore, Dimasi Giuseppe, Tel. 338/7299877