• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria, System House sottolinea grande implementazione misure di sicurezza

    Reggio Calabria, System House sottolinea grande implementazione misure di sicurezza

    “Da 38 anni il mio primario impegno quotidiano è instancabilmente rivolto alla salute e al soddisfacimento dei dipendenti della System House, ed in questo periodo di emergenza sanitaria legata al Coronavirus (COVID-19), non potevo sicuramente assumere un atteggiamento diverso”.
    Così l’Ing. Agostino Nicola Silipo, Imprenditore ed Amministratore Unico della System House, riferisce come l’ Azienda sta affrontando il gravoso onere della tutela in ambito di salute e sicurezza dei lavoratori, continuando a garantire servizi di customer care e di pubblica utilità, erogati per conto delle maggiori Committenze Italiane.
    “Sin dall’inizio dell’emergenza, ho costituito una task force aziendale, con il compito di recepire ed adottare tutte le indicazioni e le misure derivanti dai Decreti della Presidenza del Consiglio e dal Ministero della Salute, premettendo che molte di tali misure sono state adottate anticipando i decreti, proprio per l’estrema accortezza nei confronti dei propri dipendenti.
    In tutte le 9 sedi Aziendali (Roma, Catanzaro, Crotone, Locri, Napoli, Pistoia, Reggio Calabria, Reggio Emilia e Taranto) e per tutti i circa 2.500 dipendenti, sin da subito si sono attivate, le procedure di sostegno alle famiglie concedendo immediata fruizione dei periodi di congedo ordinario e di ferie, con priorità assoluta ai genitori (ricordando che l’azienda ha all’attivo un nido aziendale sito a Reggio Calabria), le postazioni di lavoro, che non rispettavano il requisito minimo di distanza di 1 metro, con enorme sforzo logistico, sono state distanziate e/o allocate a modello scacchiera, al fine di garantire adeguata lontananza tra gli operatori in servizio, sono state implementate tutte le attività e le azioni a supporto della massima igienizzazione e sanificazione delle sedi, tra le quali l’igienizzazione periodica delle postazioni di lavoro con tagliando di garanzia e qualità rilasciato dal personale dei servizi, si sono dotate le risorse addette a determinate mansioni, di guanti, tuta e mascherina, e le reception sono state provviste di rilevatori di temperatura per limitare ulteriormente il rischio di trasmissione.
    Non da ultimo, l’azienda ha attivato la modalità di smartworking, prima per lo staff e da questa settimana, anche per gli operatori telefonici, con un progetto pilota a modello incrementale che ci permetterà, superando le difficoltà di tale modalità di lavoro applicata ai call center, di raggiungere la gran parte della popolazione dei nostri dipendenti.
    Il grande sforzo di continuare le attività a sostegno del lavoro e dell’economia per ogni singola famiglia, tutte le misure di cui sopra, attivate in un contesto difficile e di emergenza, in un lasso di tempo così breve e a totale onere economico e finanziario da parte dell’Azienda, non può che rappresentare un segnale di sostegno profondo e sincero verso i miei dipendenti, e sono certo che tale messaggio sia pervenuto ad ognuno di Loro.
    Anche io sostengo il pay off attuale ‘Andrà tutto bene’ e continueremo ad essere la realtà imprenditoriale che ha fatto del senso di responsabilità e dell’etica una mission.”

    Ing. Agostino Nicola Silipo