• Home / In evidenza / Reggio Calabria, si gioca al campetto anche con il divieto. Mauro: ‘Alcune persone non hanno capito ciò che stiamo vivendo’

    Reggio Calabria, si gioca al campetto anche con il divieto. Mauro: ‘Alcune persone non hanno capito ciò che stiamo vivendo’

    Sono passate poche ore da quando il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà è stato costretto a diramare una nuova ordinanza che ha disposto persino la chiusura dei tutti i lungomare della città.

    Una scelta finalizzata ad evitare persino il jogging e qualsiasi spostamento che non abbia un senso in una fase emergenziale, dove ogni spostamento deve essere motivato da circostanze o necessità serie.

    Accade, però, che il messaggio non è stato ricevuto da tutti.

    E’ quello che accade nella zona su della città, nel Rione Marconi.

    Ci sono dei ragazzi che giocano nel campetto di un quartiere popolare. Tutto normale, se il momento non fosse quello che è.

    La foto l’ha pubblicata sul suo profilo il vicesindaco metropolitano Riccardo Mauro.

    Ed il suo commento è stato amari: Foto scattata mezz’ora fa…Purtroppo siamo stati obbligati a fare una nuova ordinanza ancora più stringente.

    Alcune persone non hanno ben capito la situazione di emergenza che stiamo vivendo.
    Non hanno capito che ognuno di noi è chiamato a un senso di responsabilità che significa rispetto per se stessi e per gli altri. Stare a casa significa provare a contenere il contagio e quindi tornare alla nostra quotidianità il prima possibile”.