• Home / Primo piano / Reggio Calabria, Metrocity chiede a Santelli cordone sanitario su aree a rischio

    Reggio Calabria, Metrocity chiede a Santelli cordone sanitario su aree a rischio

    Il Consiglio Metropolitano, presieduto dal sindaco Giuseppe Falcomatà, su proposta del vicesindaco Riccardo Mauro, ha chiesto alla Governatrice Jole Santelli di chiudere le aree del comprensorio ove sussistano particolari concentramenti di contagi da Coronavirus e di predisporre un capitolo di bilancio regionale specifico, per l’esercizio 2020, così da sostenere le spese adottate dai Comuni impegnati, in queste settimane ed in futuro, a garantire assistenza alle comunità e ad attuare ogni misura necessaria a contenere e fronteggiare l’epidemia.

     

    «Siamo di fronte ad un fatto straordinariamente imprevisto e dalle conseguenze ancor più imprevedibili», ha spiegato Mauro all’aula di Palazzo Alvaro, aggiungendo: «Le Amministrazioni locali, in questa fase, stanno prodigando uno sforzo di mezzi e risorse umane incredibile. Mada sole non possono farcela. Chiediamo, per questo, un intervento deciso da parte della Regione, oltre le richieste già formulate al Governo, per aiutare i cittadini e le imprese in un momento di stagnazione economica indotta da una crisi sanitaria senza precedenti».

     

    E proprio per limitare al massimo qualsiasi possibilità di contagio, il Consiglio Metropolitano ha chiesto alla Governatrice Santelli di «adottare chiare e decise iniziative volte a limitare gli ingressi e le uscite dalle aree maggiormente interessate dalla diffusione del virus».

     

    «L’iniziativa – è stato spiegato – segue i provvedimenti recentemente presida altre Regioni italiane coinvolte da problematiche molto simili a quelle accorse ad alcune parti del nostro territorio metropolitano».