• Home / Primo piano / Coronavirus Reggio Calabria – L’ammissione di Falcomatà: ‘A Montebello situazione particolare’. Si valutano misure come Codogno

    Coronavirus Reggio Calabria – L’ammissione di Falcomatà: ‘A Montebello situazione particolare’. Si valutano misure come Codogno

    Non esistono tanti  dati ufficiali sulla reale distribuzione dei quasi 30 casi accertati di coronavirus nell’ambito della città metropolitana di Reggio Calabria.

    Quei pochi che ci sono, però, segnalano una situazione anomala per un paese di 6000 abitanti. Il riferimento va  a Montebello Jonico.

    Che le cose destino quantomeno preoccupazione è un fatto che si può ricavare direttamente dalla viva  voce del Sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà.

    “Esprimo – ha detto – il mio personale cordoglio al nostro concittadino di Montebello, Mimmo Crea, prima vittima di coronavirus, esprimo vicinanza di tutta la città metropolitana al Sindaco di Montebello Ugo Suraci. Forza Ugo”.

    Poi arriva la rivelazione: “A Montebello c’è una situazione particolare. Stiamo monitorando, se persiste condizioni di pericolo va chiusa quella come è stato fatto a Codogno”.