• Home / Primo piano / Coronavirus, l’appello di Falcomatà alle famiglie di Reggio Calabria sui rientri: ‘Non sottovalutiamo la situazione, controlli intensificati’

    Coronavirus, l’appello di Falcomatà alle famiglie di Reggio Calabria sui rientri: ‘Non sottovalutiamo la situazione, controlli intensificati’

    Tanti settentrionali che, abitualmente, risiedono in Lombardia la notte scorsa hanno scelto di tornare a casa.

    Lo hanno fatto nel momento in cui c’è stata una fuga di notizie che annunciava la scelta del governo di isolare la zona rossa.

    Tornare al Sud è un rischio, perché molti pazienti asintomatici contagiati dal coronavirus potrebbero esportare l’emergenza virale in aree come la Calabria, ponendo a rischio le fasce di popolazione con immunodeficenze o avanti con l’età.

    Ecco il post del sindaco di Reggio Calabria rivolto alla cittadinanza.

     

    “Cari tutti,
    stiamo lavorando per seguire e controllare al meglio questo nuovo esodo verso il Sud. Presso le nostre stazioni ferroviarie sono in corso i controlli da parte della polizia ferroviaria e, ad ora, non si registrano anomalie sul traffico in arrivo.

    Tuttavia non basta, è importante che tutti ci atteniamo alle disposizioni del governo nazionale ed alla nuova ordinanza regionale. È fondamentale che tutti coloro che in queste ore stanno rientrando dalle zone rosse e gialle lo comunichino al loro medico curante e si sottopongano a quarantena. Mi rivolgo anche alle famiglie che stanno accogliendo i parenti di ritorno: non sottovalutiamo la situazione. Noi intensificheremo i controlli.

    Tra poco, in questo senso, è prevista una riunione in Prefettura con tutte le autorità responsabili della salute e della sicurezza dei cittadini.

    In questa difficile giornata sento di augurare buon 8 marzo a tutte le donne che, a vario titolo, anche oggi, si stanno spendendo per affrontare questa emergenza e tenere unito il nostro Paese. Grazie