• Home / CALABRIA / Coronavirus, Falcomatà: “il Governo deve prevedere uno stanziamento specifico per sostenere le imprese, gli artigiani e i professionisti”

    Coronavirus, Falcomatà: “il Governo deve prevedere uno stanziamento specifico per sostenere le imprese, gli artigiani e i professionisti”

    «Anche alla luce delle nuove disposizioni, il Governo deve prevedere uno stanziamento specifico per sostenere le imprese, gli artigiani e i professionisti delle regioni che stanno subendo in maniera indiretta gli effetti dell’emergenza del Coronavirus». Il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, risponde alla lettera aperta rivoltagli dal Presidente della Confcommercio reggina Gaetano Matà.

     

    «Condivido le preoccupazioni espresse dal Presidente di Confcommercio», spiega Falcomatà aggiungendo: «Le sollecitazioni che ha sottolineato sono le stesse che anche noi, come istituzioni territoriali, riceviamo quotidianamente dalle aziende e dai professionisti che operano sul nostro territorio. In quest’ottica abbiamo prontamente attivato un tavolo di confronto permanente con le associazioni di categoria, che ci consente di monitorare in maniera costante gli effetti economici della crisi determinata dal Covid-19 che, in via diretta o indiretta, sta interessando anche il nostro territorio».

     

    «L’obiettivo oggi – continua Falcomatà – è quello di uscire il prima possibile da questa condizione di emergenza, collaborando attivamente, attraverso un coinvolgimento massivo della cittadinanza.

    Allo stesso tempo però abbiamo il dovere di porre l’attenzione delle massime istituzioni nazionali su quei territori, come il nostro, ad oggi meno colpiti sotto il profilo sanitario dall’emergenza, ma che ne subiscono le pesanti conseguenze in termini economici, a causa del crollo verticale delle operazioni commerciali e delle presenze turistiche».

    «Non è un mistero infatti – prosegue il sindaco – che sono proprio le realtà economicamente più fragili, come quelle del Meridione, a subire per prime ed in maniera più gravosa gli effetti di una crisi economica indotta da uno stato di emergenza come quello che stiamo vivendo nelle ultime settimane. Inoltre, c’è da aggiungere che in generale l’economia italiana, ma ancora di più quella del Mezzogiorno, è sostenuta in maniera determinante dal settore del turismo, uno di quelli che ha subito la flessione più importante nell’ultimo periodo, con migliaia di prenotazioni cancellate, sia dall’Italia che dall’estero, e spostamenti e consumi ridotti all’osso».

     

    «Cogliamo quindi le sollecitazioni pervenute dal Presidente Matà, che ho incontrato nei giorni scorsi, chiedendo a Palazzo Chigi interventi straordinari nei confronti del nostro territorio. Già nei prossimi giorni – conclude Falcomatà – promuoverò un incontro con i rappresentanti del Governo, per sottoporre loro le esigenze del nostro tessuto imprenditoriale. Insieme all’emergenza sanitaria, che in questo momento è certamente prioritaria, è necessario programmare da subito interventi strutturali utili a garantire un sostegno concreto, soprattutto in termini di fiscalità, alle imprese della nostra Città Metropolitana».