• Home / CITTA / Reggio Calabria / Si alza il sipario sulla rassegna invernale della XXIX Stagione Teatrale della Locride

    Si alza il sipario sulla rassegna invernale della XXIX Stagione Teatrale della Locride

    Si alza il sipario del Teatro Gioiosa di Gioiosa Ionica per l’attesa rassegna invernale della XXIX Stagione Teatrale della Locride 2019-2020, su cinque prestigiosi appuntamenti che da febbraio ad aprile animeranno il cartellone culturale regionale.

     

    Il programma messo a punto dal Centro Teatrale Meridionale, diretto da Domenico Pantano, vedrà sul palcoscenico calabrese compagnie e attori di rilievo nazionale e internazionale. Si conferma, pertanto, il grande impegno, la competenza e l’esperienza di un’importante realtà culturale come il Centro Teatrale Meridionale, che da molti anni porta avanti progetti ambiziosi che danno lustro alla regione.

     

    Edoardo Guarnera in “La divina vedova allegra” aprirà la rassegna, Sabato 29 febbraio alle ore 21.00. Uno spettacolo, prodotto dalla Compagnia Guarner Bros, scritto da Mariella Guarnera, con Annalena Lombardi e uno straordinario cast con 20 attori, per la regia dello stesso Edoardo Guarnera.

     

    Una stagione invernale di grande qualità, con spettacoli brillanti e grandi protagonisti della scena teatrale contemporanea, che sapranno trascinare e coinvolgere il pubblico per cinque indimenticabili serate al Teatro di Gioiosa Ionica.

     

    Dopo “La divina vedova allegra”, andranno in scena: sabato 7 marzo“Sul Lago Dorato” di Ernest Thompson, adattamento di Mario Scaletta, con Gianfranco D’Angelo, Fiordaliso, Corinne Clery, e con Nicola Paduano e Giuseppe Anelli, regia di Diego Ruiz, prodotto da produzioni spettacoli teatrali; sabato 14 marzo “I soldi spicci show”, con Annandrea Vitrano e Claudio Casisa, una produzione Arts Promotion di Mario Russo; venerdì 27 marzo “Casalinghi disperati”di Cinzia Berni e Guido Polito, diretto da Diego Ruiz, con Nicola Pistoia, Gianni Ferreri, Max Pisu e Danilo Brugia, una produzione Carpe Diem; sabato 4 aprile “La scommessa” di Lello Marangio e Lucio Pierri, co-prodotto da TeatroNovanta e da Fratelli Diversi di Gianluca Corcione, regia di Lucio Pierri, il cast degli otto attori vede, tra gli altri, Lucio Pierri, Ida Rendano e Serena Stella.

     

    Una rassegna di grande interesse, dunque, che propone un ampio ventaglio di tematiche e di stili, e che impreziosisce l’offerta culturale regionale di questi mesi.

     

    Il prossimo sabato, la rivisitazione di Edoardo Guarnera dell’operetta del grande compositore ungherese Franz Lehar, La Vedova Allegra, ribattezzata La Divina Vedova Allegra, coadiuvato nell’allestimento dalla sorella Mariella Guarnera, aprirà i riflettori sul palcoscenico della Locride. Un capolavoro del genere operettistico, che ha avuto un grande successo tra la seconda metà dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento.

     

    Se la bella Hanna Glawari, vedova ed erede di un ricchissimo banchiere, sposasse nuovamente un pontevedrino, risolverebbe le sorti del Regno che rischia la bancarotta. Tra i numerosi pretendenti, il conte Danilo Danilowitsch (segretario d’Ambasciata) appare l’uomo più adeguato a sposare la fascinosa Hanna, sebbene il rapporto tra i due sia conflittuale e scandito da continue schermaglia amorose. Divertenti pasticci diplomatici, circostanze frizzanti e gradevoli intrighi animano l’intera storia, nella quale le melodie di Franz Lehàr e non solo, fanno da cornice allo spettacolo interamente cantato dal vivo. Sul palco, più di venti artisti, tra attori, cantanti e un affascinante corpo di ballo, per sorprendere e divertire il pubblico.

     

    La Guarner Bros è una giovane compagnia teatrale che, attraverso una sapiente, originale e suggestiva rivisitazione, porta in scena nei teatri italiani la tanto amata operetta. Mantenendo fede all’intramontabile spirito che la contraddistingue, ma proponendo versioni ancor più fantasiose e accattivanti dei grandi capolavori della piccola lirica, Edoardo e Mariella Guarnera, artisti dalla lunga e prestigiosa carriera, hanno dato luce alla nuova compagnia che propone spettacoli dalla fragranza moderna e dall’eleganza classica.

     

    La Stagione del Centro Teatrale Meridionale si avvale del patrocinio dell’Unione Europea, della Repubblica Italiana, del Fai, dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, del Comune di Gioiosa Ionica e dell’Associazione Comuni della Locride.

     

    In questi giorni, è in corso la campagna abbonamenti. Per tutte le informazioni, basta rivolgersi al botteghino del Teatro di Gioiosa Ionica da martedì a sabato, o contattare il Centro Teatrale Meridionale.