• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria, Marra (M.A.P.): “Il prossimo Sindaco dovrà essere umile e rispettoso verso i cittadini”

    Reggio Calabria, Marra (M.A.P.): “Il prossimo Sindaco dovrà essere umile e rispettoso verso i cittadini”

    Di seguito la nota diffusa dal Presidente del M.A.P. Dr. Pietro Marra –

    Prepariamoci a riscaldare i motori per le prossime amministrative nel Comune di Reggio Calabria previste per la fine del prossimo Maggio in quanto mi aspetto una campagna elettorale con toni molto elevati da entrambe le parti; a sinistra avremo al momento un Falcomatà bis che vorrebbe continuare ( secondo lui ) il progetto di risanamento della città e dall’altra parte un centro destra pronto a fare il bis dopo la vittoria schiacciante alla Regione.

    Mentre a sinistra già qualcuno è in pista per sfidare il Sindaco uscente e farsi una guerra tra stesse ideologie nel centro destra con il candidato Sindaco che spetterebbe a Fratelli d’Italia ancora si medita con tutta la coalizione per capire la scelta migliore; non dimentichiamo poi le liste civiche o movimenti che sicuramente daranno il loro contributo , ma la cosa più importante secondo me è che il prossimo Sindaco di Reggio Calabria dovrà essere “umile”senza presunzione e rispettoso verso i cittadini, cittadini di entrambi i colori politici senza offenderli con tipiche affermazioni di “lordazzi” e senza discriminarli se vicini a movimenti o ideologie diverse;

    episodi già successi negli anni scorsi con varie associazioni o comitati tra cui  l’associazione di volontariato F. R. , mai ricevuta a Palazzo San Giorgio dopo varie richieste protocollate , soltanto perché vicina alla mia persona.

    La stessa associazione gratuitamente nell’anno 2014 durante il commissariamento ha effettuato il servizio di raccolta porta a porta di (vetro, alluminio e plastica) nella frazione di Mosorrofa per ben 4 mesi con ottimi risultati ma poi successivamente con l’elezione del Sindaco Falcomatà il progetto non è stato più preso in considerazione, anzi oggi dopo quasi sei anni ci ritroviamo ancora ad avere i cassonetti e micro discariche in tutta la periferia. Periferie quelle di Mosorrofa, Sala ,Vinco , Pavigliana , Terreti , San Salvatore e Cataforio abbandonate a se stesse.

    Allora mi domando, se una piccola associazione con 5 volontari riusciva a fare tutto ciò come è possibile che un’amministrazione comunale non riesca a farlo? è inutile aspettarci una risposta, ma confido (tralasciando la mia discesa in campo)  e spero   che il futuro
    Sindaco di Reggio Calabria  di qualsiasi colore politico sarà, potrà davvero essere il Sindaco di tutti.