• Home / CITTA / Reggio Calabria / Nuova tappa al Liceo Scientifico “A. Volta” di Reggio Calabria del progetto “Liberi di volare”

    Nuova tappa al Liceo Scientifico “A. Volta” di Reggio Calabria del progetto “Liberi di volare”

    Prosegue la attività di animazione territoriale tra i ragazzi delle scuole del progetto “Liberi di Volare”, promosso dall’associazione non profit Unipromos, presieduta da Domenico Mamone, con la nuova “tappa” al Liceo Scientifico “Alessandro Volta” di Reggio Calabria, dove alla presenza di tanti ragazzi e ragazze dell’istituto e del corpo docenti si è parlato dei contenuti delle problematiche sociali relative all’emarginazione e all’esclusione sociale.

    Secondo Benedetto Di Iacovo, coordinatore generale del progetto e i componenti del Comitato scientifico che lo affianca, composto  dai docenti universitari Domenico Marino, Giancarlo Costabile e Maurizio Ballistreri, rispettivamente degli Atenei di Reggio Calabria, Cosenza e Messina, il progetto ha l’ambizione e la finalità di realizzare uno spazio per i singoli e gruppi di ragazzi, che vedano nella partecipazione attiva un momento aggregativo utile al fine di attivare un processo di formazione, a vari livelli, in grado di rendere i giovani protagonisti attivi del loro percorso di crescita. L’obiettivo è l’affermazione  della cultura della legalità e di nuova etica della responsabilità per la formazione  di individui consapevoli, promuovendo altresì una cultura della salute e della prevenzione, migliorando le eventuali condizioni di limitazione di relazionalità, di disagio e di malessere e sostenendo una cultura basata sulla fiducia reciproca, agendo sulla qualità delle relazioni tra formatori/educatori e studenti, attraverso la metodologia peer education (educazione tra pari) per attivare cocreti sistemi di aiuto, d’intervento, di supporto e di sostegno, combattendo le nuove forme di dipendenza che generano esclusione sociale ed emarginazione come droga, bullismo (anche nella forma cyber), alcol, ludopatia, solitudine virtuale. La prossima tappa sarà ancora a Reggio Calabria venerdì 21 presso l’Istituto Righi e poi le più imminenti in Sicilia a Palermo il 6 Marzo, Castrovillari il 13 e 14 Marzo, quindi  Rende e Roma.

    Il progetto si concluderà con una manifestazione contro le mafie in una località simbolo e con testimonial importanti, esempio di coraggio e di effettivo contrasto alle mafie e a ogni forma di dipendenza.