• Home / CITTA / Reggio Calabria / L’Associazione Diabaino Vip-vip dello Stretto Onlus protagonista del progetto “Viaggio in Zuccherolandia”

    L’Associazione Diabaino Vip-vip dello Stretto Onlus protagonista del progetto “Viaggio in Zuccherolandia”

    “E le caramelle? Ci darete le caramelle, vero?”. Come non essere d’accordo con loro, i piccoli studenti della scuola Principe di Piemonte di Reggio Calabria. “Viaggio in Zuccherolandia”, il fumetto ideato dall’associazione Diabaino Vip-vip dello Stretto ONLUS e realizzato dalle sapienti mani del fumettista Antonio Federico, suggerisce alla fervida immaginazione dei bambini un fantomatico viaggio nella città dei dolciumi. E invece, il progetto ha come obiettivo dare ai giovani in età scolare e ai loro insegnanti risposte chiare sul “Pianeta Diabete”, come è stato spiegato con cura nel corso dell’incontro svoltosi presso la scuola primaria reggina.
    «È stata una giornata ricca di sorprese, gli scolari hanno seguito con molto interesse e posto tante domande – ha detto Gabriella Violi, presidente della Diabaino Vip-vip dello Stretto -. Questa mattina abbiamo presentato il fumetto “Viaggio in Zuccherolandia”, un percorso alla scoperta del diabete, e si è rivelato un incontro fortemente interattivo».
    Tanti gli interrogativi posti dai bambini presenti, utili a chiarire le idee su una malattia troppo spesso sconosciuta o frettolosamente etichettata come “malattia dei dolci”: “Il Diabete è trasmissibile geneticamente?”; “Bisogna seguire una particolare alimentazione?”; “Il Diabete è una malattia infettiva?” e, in ultimo, “Di diabete si muore?”.
    Naturalmente, a rispondere a queste domande ci ha pensato la dott.ssa Mariella Mannino, assieme alla dietista Gabriella Violi. «Io e la dott.ssa Maria Antonella Ferraro – ha proseguito il presidente della Diabaino – abbiamo pensato di realizzare questo fumetto sulla scorta delle esperienze dei genitori di bambini con diabete nelle scuole. L’obiettivo – ha aggiunto – è fornire a insegnanti e compagni delle conoscenze di base per poter eventualmente intervenire in caso di ipo o iperglicemie in attesa del personale sanitario addetto».
    Il progetto “Viaggio in Zuccherolandia” ha ricevuto il patrocinio della FAND, del Consiglio Regionale della Calabria, del Gaante per  l’Infanzia e l’Adolescenza della Calabria,  della Città Metropolitana di Reggio Calabria, nonché il sostegno del Kiwanis divisione 13 Calabria Mediterranea e del Centro Servizi Volontariato dei due mari, testimonianza dell’importanza di diffondere, anche nelle scuole, le giuste informazioni sul diabete.
    «Questo del Principe di Piemonte è stato il secondo incontro sul tema tenutosi nelle scuole Primarie reggine. Il prossimo si svolgerà nella scuola Montalbetti, al quale ne seguiranno tanti altri, su tutto il territorio provinciale – ha poi concluso Gabriella Violi -. Sarà un bel percorso da fare, con tante altre sorprese».