• Home / In evidenza / L’Accademia di Belle Arti apre le sue porte alla città con “La Settimana della Cultura”

    L’Accademia di Belle Arti apre le sue porte alla città con “La Settimana della Cultura”

    di Grazia Candido –  Torna “La Settimana della Cultura”, organizzata dall’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria con tante mostre, conferenze, presentazioni, performance, workshop e seminari. Per il quarto anno consecutivo, dallo scorso 22 Febbraio e sino a sabato 29, dalle ore 9 alle ore 19, l’Accademia ha aperto le sue porte alla città con un ricco calendario di appuntamenti che riempiranno tutti gli spazi della sede in via XXV Luglio.

    “E’ un’opportunità per gli studenti reggini e non solo, una alternativa per completare il percorso didattico di ogni studente con i docenti delle scuole dell’Accademia, coadiuvati da prestigiosi esperti esterni – afferma il professore Massimo Monorchio dello staff organizzativo che ha lavorato alla realizzazione dell’evento insieme ai coordinatori dei Dipartimenti di Arti Visive (coordinato dal professore Filippo Malice), Progettazione e Arti Applicate (professore Salvatore Borzì), scuola di Comunicazione e Didattica dell’Arte (professore Remo Malice) e della Consulta degli studenti – La Settimana della Cultura è alla sua quarta edizione e, anche quest’anno, è stata ardentemente voluta dal nostro direttore reggente Maria Daniela Maisano che, insieme ai docenti coinvolti, punta a guidare gli studenti e i visitatori ad un percorso che unirà, con un approccio interdisciplinare, pittura, scultura, fumetto ed illustrazione, grafica, scenografia, decorazione, comunicazione e didattica dell’arte, progettazione della moda”.
    Le mostre allestite come la collettiva di arte contemporanea del Dipartimento di Arti Visive e le opere di Petra Scognamiglio o le esposizione “La Terra chiama – chi ama la Terra” e “Sottostrutture e accessori della moda dal XVI al XIX secolo” arredano gli spazi del primo e del secondo piano dell’Accademia all’interno della quale si svolgono ogni giorno, workshop di approfondimento e tanti eventi collaterali in cui docenti e studenti si mettono in gioco per dare vita ad un’esperienza formativa inedita.
    Tra gli esperti esterni ricordiamo Gaetano Lofrano, presidente dell’associazione “Arte e Pollino”; il fotografo Alessandro Mallamaci; il Maestro cioccolatiere Paolo Caridi; grafici e artisti come Joseph Ciccariello, Giangiorgio Fuga e Cristina Fatato; l’architetto Bernardo Agrò, direttore del parco di Selinunte, Cavedi Cusa e Pantelleria; Mosè Previti con un seminario sulla scultura e l’ambiente; lo stilista Giuseppe Fata; l’artista Roberto di Costanzo; la stilista cosentina Vincenza Salvino; i fumettisti Vincenzo Filosa e Andrea Accardi; il regista Gianfranco Angelucci per il centenario di Federico Fellini; l’illustratrice Lucia Scuderi, premio Andersen; l’incontro col docente Pier Luigi Capucci; gli artisti di L.A.B. 1 e di Zeroottouno; Lucia Lojacono, direttore Museo Diocesano e Carmelo Malacrino, direttore del Museo Archeologico di Reggio Calabria; il convegno dedicato alle riflessioni sull’opera d’arte con Luciano Nanni, Padre Andrea Dall’Asta, Lucia Lojacono e Federico Giordano. E poi, gli incontri curati dalla Consulta degli studenti che vedono un interessante appuntamento sul fumetto con Federico Pugliese, il workshop con Evermind Studio, Simone Checchia, Marco Lombardo e Riccardo Pirrone; l’arte dello street artist Cibo Pierpaolo Spinazzè.
    “Insomma, sono 8 giorni intensi per presentare e mettere in mostra anche la fucina artistica e culturale della nostra Accademia – conclude il professore Monorchio – I numerosi appuntamenti con prestigiosi ospiti esterni sono aperti alla cittadinanza e rappresentano un’occasione di orientamento per i nuovi studenti che, insieme a noi, potranno vivere ed essere protagonisti della bella realtà dell’Accademia”.
    Il programma completo sul sito www.accademiabelleartirc.it