• Home / In evidenza / Coronavirus: le direttive per i dipendenti del Consiglio Regionale della Calabria

    Coronavirus: le direttive per i dipendenti del Consiglio Regionale della Calabria

    Il dirigente del Settore Risorse Umane del Consiglio Regionale della Calabria, Antonio Cortellaro, su disposizione del Segretario generale, dirama le prime misure attuative della Direttiva in materia di Coronavirus definite il 27 febbraio in sede di conferenza dei dirigenti. Gli uffici continueranno a operare normalmente con i consueti orari al fine di garantire il regolare svolgimento delle attività istituzionali.

    I dipendenti del Consiglio regionale e in generale coloro che operano a diverso titolo presso l’Ente, qualora provengano da una delle aree di cui all’articolo 1, comma 1, del decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6 o abbiano avuto contatto con persone provenienti dalle medesime aree, sono tenuti a comunicarlo, ai sensi dell’articolo 20 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, all’Ufficio Segreteria del Settore Risorse umane, anche per la conseguente informativa all’autorità sanitaria competente ai fini della salvaguardia della salute sul luogo di lavoro. I dipendenti, al fine di evitare situazioni di sovraffollamento, sono invitati a fruire del servizio mensa attraverso una “turnazione”, e quindi preferibilmente nelle seguenti fasce: dalle ore 12.30 alle ore 13.30, il personale collocato ai piani terzo, quarto e quinto; dalle ore 13.30 alle ore 14.30, il restante personale.