• Home / CITTA / Reggio Calabria / Bibenda 2020, grande successo per i vini calabresi

    Bibenda 2020, grande successo per i vini calabresi

    Le etichette premiate saranno festeggiate in una cena evento, preparata dagli chef stellati della nostra regione

    Rendere omaggio all’affermazione dei vini calabresi e promuovere un sodalizio con le eccellenze della gastronomia regionale. Nasce con questo proposito la Cena evento Bibenda 2020, organizzata da Fondazione Italiana Sommelier Calabria, per presentare al pubblico i vini premiati nella nostra regione e proporre il loro abbinamento ai piatti firmati dagli chef più in vista del nostro territorio.

    L’appuntamento è fissato per il 23 febbraio, nella splendida cornice di Villa Grandinetti, a Nocera Terinese, che aprirà le porte alle 19  per l’evento dedicato alla guida del vino, dell’olio, delle grappe e dei ristoranti italiani, che quest’anno spegne venti candeline. Dopo la cerimonia nazionale, avvenuta  a Roma lo scorso novembre, Bibenda 2020 sarà presentata ufficialmente, per la prima volta, anche nella nostra regione.

    Alle ore 20 inizierà la Cena evento Bibenda, preparata dagli chef stellati calabresi Caterina Ceraudo (Dattilo di Strongoli), Luca Abbruzzino (Abbruzzino di Catanzaro), Nino Rossi (Qafiz di Santa Caterina d’Aspromonte) e Riccardo Sculli (Gambero rosso di Marina di Gioiosa Jonica), giovani talenti del nostro territorio, già conosciuti oltre i confini regionali. Le loro portate saranno abbinate ai vini premiati da Bibenda, disponibili nella wine gallery allestita per l’occasione con le oltre ottanta etichette premiate con i 4 e 5 grappoli.

    “La qualità dei vini calabresi è ormai un dato di fatto, una certezza sulla quale poter contare; è arrivato il momento di celebrarla, senza dover più mostrarsi sorpresi per i passi avanti fatti negli ultimi anni” afferma il Presidente di Fondazione Italiana Sommelier Calabria, Gennaro Convertini.
    “Possiamo affermare che la Calabria del vino è ormai entrata a far parte a pieno titolo delle aree qualitativamente rilevanti del nostro Paese. Ora bisogna fare un passo in più, però, creando una proficua connessione con il mondo della ristorazione” continua Convertini, spiegando che attraverso questa virtuosa alleanza, tra le eccellenze nel calice e quelle nel piatto, si può consentire al pubblico di conoscere e apprezzare fino in fondo i nostri tesori enogastronomici.

    La guida Bibenda, disponibile on line in versione digitale, oltre al vino, censisce anche i migliori oli, grappe e ristoranti italiani; per questo, durante la cena sarà possibile conoscere e assaggiare anche il meglio della produzione olearia calabrese.

    La serata sarà condotta da Mary Cacciola, voce storica di Radio Capital, e impreziosita dall’esposizione delle opere dello scultore Francesco Arabia .

    A fare da cornice all’evento sarà la musica di Francesco Loccisano, con la sua chitarra battente, strumento della tradizione contadina del Mezzogiorno, scelto per l’occasione proprio al fine di dimostrare come anche in musica, così come a tavola, coniugare tradizione e innovazione rappresenti una ricetta vincente.

    ***
    LE AZIENDE PREMIATE: Agostino Cerchiara, Antichi Vigneti Sculco, Baccellieri, Baroni Capoano, Cantina Enotria, Cantina Val di Neto, Cantine Benvenuto, Cantine De Mare, Cantine Elisium, Cantine Lento, Cantine Viola, Caparra e Siciliani, Casa Comerci, Ceraudo, Chimento, Colacino, Dell’Aerea, Diana, Fattoria San Francesco, Ferrocinto, Feudo dei San Severino, IGreco, Ippolito 1845, La Pizzuta del Principe, Le Moire, Librandi, Mario Bruni, Marrelli Wines, Masseria Falvo, Piacentini, Poderi Marini, Santa Venere, Senatore, Sergio Arcuri, Serracavallo, Spadafora, Spiriti Ebbri, Statti, Tenuta Celimarro, Tenuta del Travale, Tenuta Iuzzolini, Tenute Mirabelli, Termine Grosso, Terre di Balbia