• Home / In evidenza / Reggio Calabria – “Sei e ci sei” della cantautrice Serraino, altro “gioiello” musicale prodotto in città

    Reggio Calabria – “Sei e ci sei” della cantautrice Serraino, altro “gioiello” musicale prodotto in città

    di Grazia Candido – Il videoclip parla di amore e di integrazione e sono immagini che toccano le corde del cuore mettendo in risalto la bellezza umana di una città, Reggio Calabria, che con i suoi talentuosi artisti riesce a tirar fuori il vero volto di un popolo del Sud.

    C’è emozione e passione nel brano “Sei e ci sei” della cantautrice Tiziana Serraino, canzone ispirata dal romanzo “Il mio sesso viola” della scrittrice Cetty Costa (produttrice anche del video per la regia di Filippo Arlotta), girato in riva allo Stretto in alcune location del centro storico.
    La poetica della Serraino più che delle frasi d’amore, ci regala dei veri e propri gioielli da appuntare sul nostro cuore con melodie che si mescolano alle emozioni di amori struggenti, complessi, unici ed eterni.
    “Nel video, ho voluto coinvolgere alcuni attori reggini e girarlo qui dove sono nata, passeggiando sul corso Garibaldi, sul lungomare, alla Villa Comunale e in due noti locali cittadini perché è giusto mostrare all’esterno quanto sia bella Reggio Calabria – afferma la cantautrice Tiziana – Il brano parla di amore, di speranza, di emozioni che, quotidianamente, l’essere umano vive; parla di intensità, di scambi e confronti umani senza i quali sarebbe difficile andare avanti. Ho voluto rappresentare l’amore in tutte le sue sfaccettature: l’amore indissolubile di due coniugi anziani che, nonostante siano ad una veneranda età, si amano ancora come il primo giorno, lottano insieme, si danno forza a vicenda, a volte, litigano come due adolescenti e l’amore tenero di due bambini che, pur venendo da due contesti diversi, si vogliono ugualmente bene superando le differenze che vedono solo i grandi”.
    Le immagini scorrono veloci e le parole sono colpi ben assestati al cuore che la cantautrice volutamente fa in ogni suo brano, in ogni sua “creatura” perché “quello che scrivo, suono e canto deve lasciare qualcosa a chi lo ascolta”.
    “Sono molto legata a questa canzone perché credo che ognuno ci si possa ritrovare. La presenza nel video dei miei nonni, è l’esempio del vero amore: un uomo e una donna che, guardando quel passato ormai andato ed immortalato in alcune fotografie, si emozionano e piangono per i sogni realizzati e quelli da fare ancora insieme – aggiunge Tiziana – L’amore è guardare insieme nella stessa direzione e i miei nonni sono questo. Nel video, ho voluto che partecipasse anche mia figlia Marianna con il suo compagno di scuola Martial, originario dell’Africa, perché l’amore, il bene puro non ha età, non guarda il colore della pelle, la religione, la lingua, non si ferma alle diversità”.
    In maniera molto semplice e diretta, la cantautrice reggina sprona a riflettere sull’importanza di saper stare con la differenza senza volerla eliminare.
    Il risultato del brano “Sei e ci sei” è spiazzante, intimo, malinconico ed è una formidabile operazione di contaminazione che mette insieme professionisti preziosi come i produttori Francesco Villari e Lenzo Malafarina (quest’ultimo suona anche il piano), Bruno Pugliese (chitarra elettrica), Crispino Mangano (basso), Gino Poletti (batteria) e Tiziana Serraino (voce e chitarra acustica).
    Non sbagliamo a dire che ci sono certe canzoni che creano subito un legame, danno talmente tanta confidenza che, ad un certo punto, non distingui più se sia tu ad ascoltarle o se siano loro a starti a sentire.
    Ecco, “Sei e ci sei” è tutto questo.