• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria – Culto cimiteriale, fervono i lavori nella periferia Nord e nella zona alta della città

    Reggio Calabria – Culto cimiteriale, fervono i lavori nella periferia Nord e nella zona alta della città

    Di recente, la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo-esecutivo per i lavori di costruzione dell’8° lotto di loculi nel cimitero di Archi, già inseriti nel Piano triennale delle opere pubbliche 2019/2021 per un importo complessivo da 150mila euro, interamente finanziato con risorse ordinarie collegate al Bilancio annuale dell’Ente per il 2019. Sempre ad Archi, sarà poi urbanizzata l’area al fine di future concessioni per lotti edificatori a privati.

    Presto sarà dunque indetta gara d’appalto a cura del dirigente Upi Ammodernamento reti idriche e fognarie e Interventi manutentivi, con base d’asta 128mila euro: 127mila per lavori soggetti a ribasso e altri 1.100 per oneri di sicurezza (non soggetti a ribasso d’asta), cui vanno ad aggiungersi ulteriori 21.900 euro per «somme a disposizione».

    A Gallico è invece in via di completamento l’area per ottenere nuove disponibilità per altri 60 loculi, mentre un’ulteriore zona verrà urbanizzata al fine di realizzarvi lotti edificatori destinati alla concessione a privati.

    Al cimitero di Gallina, invece, saranno implementati gli indispensabili lavori d’urbanizzazione propedeutici all’edificazione di nuove cappelle; questo, in conformità al progetto definitivo-esecutivo appena varato dal sindaco Giuseppe Falcomatà e dai suoi assessori. Verranno successivamente realizzati in loco 90 nuovi loculi; già approvato, inoltre, lo studio di fattibilità in vista della realizzazione di un forno per la cremazione.

    A sua volta già inserito nel Programma triennale delle opere pubbliche 2019/2021, l’intervento dell’importo complessivo da 100mila euro. Anche in questo caso, seguirà a stretto giro l’indizione della relativa gara d’appalto a cura del dirigente Upi Ammodernamento reti idriche e fognarie e Interventi manutentivi: 86mila euro stavolta l’importo a base d’asta (85mila soggetti a ribasso e mille euro per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso), cui vanno sommati altri 14mila euro a titolo di «somme a disposizione».

    «Alcuni aggiustamenti apparivano ormai indispensabili per garantire un adeguato decoro per il culto dei morti – commenta il consigliere comunale delegato ai Cimiteri Rocco Albanese – . Stiamo operando pure su  altri siti, ed è in itinere l’esproprio di pubblica utilità di un’area limitrofa al cimitero di Sambatello, che verrà impiegata per la realizzazione di nuovi loculi e per la vendita a privati. Grazie anche al costante impulso del dirigente del settore Carmelo Manglaviti, dovrebbe poi concludersi entro la fine del mese l’intervento per costruire 390 nuovi loculi nell’ala nuova del Cimitero centrale di Condera».