• Home / In evidenza / Caso Matteo, basta “giochetti”: Marziale convoca in audizione Speranza, Commissari e genitori

    Caso Matteo, basta “giochetti”: Marziale convoca in audizione Speranza, Commissari e genitori

    Come annunciato nei giorni scorsi, stamane il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, ha convocato in audizione: “Il ministro alla Salute, Roberto Speranza, il commissario ad acta per il rientro della spesa sanitaria della Regione Calabria, Saverio Cotticelli, e i commissari straordinari della Asp di Reggio Calabria, Giovanni Meloni, Carolina Ippolito e Domenico Giordano, allo scopo di fare luce sul caso del piccolo autistico di Reggio Calabria al quale un’ordinanza del Tribunale di Reggio Calabria riconosce il diritto alle cure anche in mancanza di servizi pubblici eroganti la specialità. Convocati in audizione anche i genitori del piccolino, la cui madre più volte ha organizzato pubbliche manifestazioni di protesta”.

    “L’audizione avrà luogo presso i miei uffici a Palazzo Campanella, sede del Consiglio Regionale della Calabria, giovedì 16 gennaio alle ore 15.30 – spiega il Garante – e si è resa necessaria dopo la soluzione dei commissari contemplante cure fuori territorio asp, cioè a Catanzaro, soluzione del tutto impraticabile in quanto il solo viaggio recherebbe al bambino uno stress inficiante i possibili benefici della cura. Ma – continua Marziale – è utile anche a capire perché al sottoscritto, nel mese di settembre 2019, era stato garantito dai commissari che il bambino avrebbe potuto curarsi sul territorio privatamente e la Asp avrebbe rimborsato le spese, come avviene in ogni altra parte d’Italia. In seguito all’impegno assunto con il Garante, la mamma è stata convocata più volte dalla Asp, alcune delle quali saltate, poi il tutto ha preso la piega di battaglia mediatica alla quale intendo dare fine. L’audizione chiarirà il quadro e certamente garantirà al bambino un accesso alle cure adeguato e non raffazzonato”.